Curarsi con l’Alimentazione, LA FARMACIA DI DIO

  Alimentazione curativa:   LA FARMACIA DI DIO – https://www.youtube.com/watch?v=jWaX8HlFKXA  Dio ha previsto tutti gli alimenti a noi necessari, prima della nostra creazione.  Sono buoni e più efficienti quando si consumano crudi. E’ necessario imparare questo..  Dio ci ha lasciato un indizio per sapere quali alimenti sono adatti a una certa parte del nostro corpo !!!   1. Le carote    Una sezione di carota somiglia all’occhio umano, la pupilla, l’iride. Le linee radiali assomigliano all’organo oculare. E infine, la scienza dimostra attualmente che la carota ottimizza il flusso di sangue verso gli occhi, migliorando la vista.    2. I pomodori    Il pomodoro è rosso ed è fatto di quattro camere. Il cuore ha quattro camere ed è di colore rosso.  Tutte le ricerche scientifiche dimostrano che i pomodori sono pieni di licopina e sono veramente alimenti puri, nutrienti per il cuore ed il sangue.    3. L’uva    L’uva è sospesa in grappoli, ha forma di cuore e ogni acino assomiglia a un globulo. Tutte le ricerche di oggi dimostrano che l’uva è un alimento nutritivo e rivitalizza cuore e sangue.    4. Le noci   Una noce assomiglia a un piccolo cervello, con un emisfero destro e uno sinistro, il cervello superiore ed il cervello inferiore. Anche le rughe o le pieghe sulla noce assomigliano alle ciconvoluzioni cerebrali. Ora si sa che la noce aiuta a sviluppare oltre tre dozzine di neuroni-trasmettitori per la funzione cerebrale.    5. I fagioli    Il fagiolo che in inglese si chiama Kidney Beans (Kidney = rene, Beans = fagioli). Guarisce davvero e aiuta al mantenimento della funzione renale.  E assomiglia, con precisione, al rene.    6. Sedano, rabarbaro e altre verdure    Il sedano, il rabarbaro e altre verdure con la radice commestibile assomigliano a ossa. Questi alimenti portano un contributo essenziale alla fortificazione della ossa.  Le ossa sono al 23% di sodio e questi alimenti sono costituiti al 23% di sodio.  Se non hai sufficiente sodio nel tuo regime alimentare, il corpo lo preleva dalle tue ossa e, per conseguenza, le indebolisce. Questi alimenti fortificano e ricostituiscono i bisogni ossei del nostro scheletro.    7. Avocado, melanzane, pere      L’avocado, la melanzana e le pere “riguardano” la salute e la funzione dell’utero e la cervice della donna e assomigliano all’organo feminile.  Le ricerche di oggi dimostrano che quando una donna mangia un avocado alla settimana, riequilibra i propri ormoni, evita l’ecesso di peso, e impedisce il cancro cervicale. Ci vogliono esattamente nove mesi perchè un avocado arrivi a crescere, dalla fioritura alla maturità del frutto. Ci sono oltre 14.000 costituenti fotolitici chimici della nutrizione; ciascuno corrisponde a questi frutti. La scienza moderna ne ha unicamente studiati e nominati circa 141.    8. I fichi    I fichi sono pieni di grani e sono sospesi a due a due quando crescono. I fichi aumentano la mobilità degli spermatozoi e fanno crescere la quantità di sperma, prevengono la sterilità maschile.    9. Le patate dolci    Le patate dolci (camote) assomigliano al pancreas e in realtà riequilibrano l’indice glicemico dei diabetici.    10. Le olive    Le olive aiutano la salute ed il buon funzionamento delle ovaie.    11. Arance, pompelmo, limoni, ecc.       L’arancia, il pompelmo ed altri frutti citrici assomigliano alle ghiangole dei seni delle donne. Stimolano la salute dei seni ed il movimento interno ed esterno delle linfe, nei seni.    12. Le cipole e l’aglio      Le cipolle assomigliano alle cellule del corpo. Le ricerche di oggi dimostrano che le cipolle aiutano a pulire i rifiuti su tutte le cellule corporali.  Producono anche le lacrime che lavano lo strato epiteliale degli occhi.  Un altro collaboratore, l’aglio, aiuta anche ad eliminare i rifiuti materiali e, i radicali liberi, pericolosi per il corpo.  http://www.yogaintegrale.it/la_farmacia_di_dio-1.html  —-  Articoli correlati:   《 BIBBIA e ALIMENTI, ALIMENTAZIONE CONSIGLIATA. – ITALIA ALATA   https://italiaalata.wordpress.com/2020/11/13/bibbia-e-alimenti-alimentazione-consigliata/ 》  __  《 Su Salute con giusta alimentazione vs allegorici algorittimi; E rimedi naturali e da me stesso provati – ITALIA ALATA    https://italiaalata.wordpress.com/2020/02/24/su-salute-con-giusta-alimentazione-vs-allegorici-algorittimi-e-rimedi-naturali-e-da-me-stesso-provati/ 》   __  《 Calendario della SeMINA #PROGRAMMA_MILITARE A KM0  https://italiaalata.wordpress.com/2019/05/28/calendario-della-semina-programma_militare-a-km0/ 》  ITALIA_ALATA_Agricoltura   __  Se è possibile è meglio utilizzare le piante medicinali lontano dai pasti.  La soluzione più indicata è la Tintura Madre, che proviene dalla pianta fresca, essenziale per riequilibrare e rafforzare l’energia dello Jing. In questo caso, le dosi consigliate sono 30 gocce per 3 volte al giorno in poca acqua. Sono perfetti anche i macerati glicerinati che vengono ricavati dalle gemme, o comunque da piante fresche e giovani, che – per definizione – sono più ricche di Jing. Se ne prendono 50 gocce per 3 volte al giorno.   http://www.erboristeriarcobaleno.com/informazioniansia.html  –  da vedere sito americano http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed  —  Nello stress del Fegato, che si manifesta come abbiamo visto con problemi alle ossa, ai tendini,  o con difficoltà digestive vanno bene il cardo mariano, il tarassaco e l’angelica archangelica.  Nello stress del Cuore – con palpitazioni, insonnia, ecc –  è ideale la passiflora ma anche biancospino e lavanda.  Per lo stress della Milza e Pancreas,  si consigliano fumaria, crisantello e melissa.  Nello stress del Polmone,  si suggeriscono ortica, malva e mirtillo; mentre nello stress del Rene equiseto, betulla e verga d’oro.  Nello stress del Rene equiseto, betulla e verga d’oro.  http://www.erboristeriarcobaleno.com/informazioniansia.html  —  flavonoidi cioccolato e cacao  flavonoidi: BIANCOSPINO : Ottimo per favorire il sonno, antistress, ottimo per cuore,  circolazione e contro il Diabete –  Bacche, Gocce, Infuso, La marmellata di bacche di biancospino  http://www.inerboristeria.com/il-biancospino.html    affermazioni-celebri: Psichiatri e medici ammettono: i disturbi non sono vere malattie –  https://www.ccdu.org/affermazioni-celebri   —— —-   lIBRO: Guarire la tua vita di Louise L. Hay  STEVIA: Ruhlemann’s (vendita semi o pianta)  ——  Piante e erbe curative o medicinali Elenco e Guida pratica –  http://www.erbe.altervista.org/index.html   ——–  Psichiatria ortomolecolare  http://www.orthomed.com http://www.alternativementalhealth.com http://www.geocities.com http://www.schizophrenia.org http://www.islandnet.com/~hoffer/hofferhp.htm http://www.iahf.com/index1.html http://www.iahf.com/world/981011a.html http://www.psychiatrictimes.com/p991211.html http://www.thewayup.com/http://www.laleva.cc/cura/psichiatria_ortomolecolare.html ——  PISICOLOGICAMENTE:  MELATONINA, GINSENG, Aloe Arborescenz,   omega-3, gli acidi grassi presenti nel pesce e nelle verdure. Guarire”, il libro nel quale il prof. David Servan-Schreiber  http://www.floriterapia.com/bachitalian/bipolare.htm   Cloruro MAGNESIO, POTASSIO,   VITAMINE B1, B3, B6, B12 e B in genere,  vitamine del gruppo B, che sono fondamentali per la salute del sistema nervoso.  Infine le ricerche hanno documentato l’importanza della vitamina D per il benessere cerebrale,  nonché in chiave più generale per prevenire diverse malattie e persino allungare la vita.  http://www.lucaavoledo.it/2012/11/vitamine-per-rinforzare-il-cervello.html#ixzz3KCLcj8nu   Vitamina D  Bicarbonato, acqua e limone,   Ceci, Soia.  I cannabinoidi della canapa sono (da mangiare cruda) neuro-protettiva – possono prevenire il cancro, cura il cancro al cervello, ridurre gli attacchi di cuore del 66% e diabete insulino-dipendente del 58%. Cannabis  medico Dr. William Courtney consiglia di bere 4-8 once di fiori crudo e succo di foglie  di qualsiasi pianta di canapa. http://www.collective-evolution.com/2013/01/03/cannabis-is-key-to-good-health-when-we-eat-it-vs-smoking-it/  SEMI DI GIRASOLE: acido clorogenico per il diabete, contengono una buona quantità di vitamina E  la vitamina E gioca un ruolo molto importante, le sue proprietà antiossidanti aiutano a prevenire l’ossidazione  del colesterolo da parte dei radicali liberi. -, B1 (tiamina), B3 (niacina), B5 (acido pantotenico) e di folati.  Sono anche ricchi di una buona varietà di minerali come manganese, magnesio, rame, selenio e fosforo. –  sono una buona fonte di selenio.  Inoltre il selenio favorisce la riparazione delle cellule e la sintesi  di quelle danneggiate, inibendo la proliferazione del cancro. –  Proteggono il sistema nervoso La vitamina B1 rende più resistente il rivestimento di mielina che ricopre i nervi e che ne garantisce le funzioni. 7 – Salute celebrale Sono ricchi di folati che costituiscono un importante nutriente per le cellule celebrali, aiutando il sistema celebrale a svolgere sempre al massimo le proprie funzioni. – magnesio ed il fosforo aiutano la costruzione di ossa forti –  ZINCO E FERRO per i CAPELLI – FAVORISCONO LA CRESCITA MUSCOLI –  http://www.dottorsport.info/in-evidenza/2013/11/news/semi-di-girasole-benefici-e-proprieta-salutari-12713.html/   ARTEMISIA: Proprietà dell’artemisia Le radici della pianta hanno azione sedativa, in grado di rilassare il sistema nervoso, perciò sono indicate in caso di sovraccitazione e stanchezza generale. –  http://www.cure-naturali.it/artemisia/3636  L’artemisia è controindicata in gravidanza e allattamento;  a dosi elevate può essere velenosa e danneggiare il sistema nervoso.  In alcune persone il contatto con la pelle può provocare dermatiti.  AVOCADO – depressione http://www.naturalcuresnotmedicine.com/foods-to-improve-your-mood/  Tè, un sacco di tè, chammomilla con miele e limone.  Lachesis, Pulsatilla and Sepia are useful with PMS (use a c30 potence)  luce del sole  esercizio   Una corretta esposizione alla luce solare può prevenire e incidere sulla cura di malattie come l’osteoporosi, l’osteomalacia, la sclerosi multipla, alcuni tipi di cancro (colon, ovaie, prostata, seno), diabete e malattie cardiovascolari – Una corretta esposizione alla luce solare manifesta i suoi effetti terapeutici anche nella cura della psoriasi, nella prevenzione del raffreddore, delle malattie autoimmuni e di quelle respiratorie più gravi come l’ asma; salvaguarda il cuore e le malattie cardiovascolari, regola il buon funzionamento di fegato e intestino, riduce il rischio del Parkinson, aiuta a non ingrassare, è implicata nel corretto sviluppo muscolare durante l’adolescenza, regola il colesterolo e migliora l’attenzione e la creatività. – jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/salute-sanita/luce-del-sole-la-medicina-gratuita/?doing_wp_cron=1416601945.7372219562530517578125  integratori di vitamina B di alto livello  banane Erba di San Giovanni    SOIA e pollo per stress psico-fisico –  http://www.piuvivi.com/alimentazione/cibi-che-contribuiscono-ad-aumentare-i-globuli-bianchi.html   Cloruro di magnesio:  osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa – jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/salute-sanita/cloruro-di-magnesio-benefici-rimedio/?doing_wp_cron=1411195216.2799439430236816406250  Il magnesio è un minerale essenziale utilizzato per centinaia di reazioni biochimiche,  che rende cruciale per la salute. Carenze di magnesio Massive nella popolazione generale hanno portato  a una marea di morti improvvise coronariche, diabete, ictus e cancro.  Anche una lieve carenza di magnesio può provocare una maggiore sensibilità al rumore, nervosismo,  irritabilità, depressione mentale, confusione, spasmi, tremori, apprensione, e insonnia. http://drsircus.com/medicine/magnesium/  ———–   Antistress:  BIANCOSPINO : (flavonoidi): Ottimo per favorire il sonno, antistress, ottimo per cuore,  circolazione e contro il Diabete –  Bacche, Gocce, Infuso, La marmellata di bacche di biancospino  http://www.inerboristeria.com/il-biancospino.html  –  Valeriana – il magnesio, gli omega-3 o ancora gli acidi aminati.  Melissa, Passiflora, Biancospino, Lavanda (ad esempio una combinazione in parti uguali di queste 4 è molto efficace)  ma anche tiglio, fiori di arancio, luppolo, sono tutte piante da utilizzarsi in infusione,  un cucchiaio colmo in una tazza di acqua bollente, infusione 15-20 minuti.   Germogli  la petasite o l’estratto d’olio di fegato di merluzzo, soprattutto per la presenza di Omega 3.  anti stress (maca, noni, eleuterococco, ginseng, schizandra, aralia, rhodiola rosea).  Rene: equiseto, betulla e verga d’oro.  http://www.erboristeriarcobaleno.com/informazioniansia.html  –  Rodiola:  La Rodiola è una piccola pianta, originaria delle fredde regioni della Siberia.  È una di quelle pianticelle che vengono chiamate adattogene per la loro capacità di aiutare l’organismo  ad adattarsi e reagire agli stimoli esterni.  Sembra inoltre che aiuti a combattere lo stress e le sue ripercussioni  sul sistema immunitario.  Si assume sotto forma di estratto secco, filtrato in acqua calda. –  ambientebio.it/rimedi-naturali-utili-per-aumentare-le-difese-immunitarie/ —  GINSENG: accrescendo la resistenza alle malattie anche nell’organismo malato e normalizzandone le condizioni patologiche.  In particolare, il ginseng indiano sarebbe impiegato nel trattamento  dell’ansia, dello stress, dei disordini neurlogici, di quelli cognitivi  e nelle infiammazioni.  Ma anche come tonico per il fegato, antinfiammatorio,  astringente e, più recentemente, nel trattamento delle  malattie dell’apparato respiratorio come bronchite e asma,  contro l’ulcera o i  disturbi del sonno. –  http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/1461-rimedi-naturali-ashwagandha-il-ginseng-che-cura-tutto-anche-i-tumori  malnutrizione, antidepressive, contro stress, affaticamento e difficoltà di concentrazione, ginseng può stimolare la produzione di adrenalina, raccomandato nei periodi di convalescenza, utilizzato sia per il trattamento dell’ipertensione che dell’ipotensione, in caso di anemia, artrite, insonnia, problemi digestivi e periodi di forte stress. Viene impiegato nella cura del diabete, degli stati di debilitazione, della depressione e per rallentare il processo di invecchiamento dei tessuti dell’organismo. Poiché è anche uno stimolante per il sistema immunitario,- http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/8968-ginseng-proprieta-usi-benefici   —  Ceci: proprietà Antidepressivi: ricchi di triptofano e arginina, aminoacidi strettamente legati alla produzione di serotonina, agiscono sul tono dell’umore e aiutano a ritrovare energia. Controllo del colesterolo: energetici e più ricchi di acidi grassi, rispetto agli altri legumi, sono utili per contrastare l’eccesso di colesterolo nel sangue e i trigliceridi. http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  —  Bicarbonato:  Dose Consigliata: 1/2 litro di acqua + succo di 3 limoni + 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.  Prendere a stomaco vuoto al mattino, può essere suddivisa in due dosi durante il giorno , ma non tra i pasti. Per il cuore e il sistema nervoso – http://www.faredelbene.net/public/news/articoli/1838/ecco-cosa-succede-mischiando-bicarbonato-e-limone.html  — ————–   PER DORMIRE: PASSIFLORA, Valeriana, Ornitina  MELATONINA (non va bene per i diabetici),  passiflora, si presenta sotto forma di tisana, capsule e una soluzione per il bagno  Passiflora, biancospino e valeriana – luppolo, iperico e melissa. –  kefir.it/scheda-prodotto.asp?cod=117   passiflora e lavanda si presenta sotto forma di tisana bagni o capsule. valeriana, luppolo, tiglio, melissa, Kawa Kawa. http://www.erboristeriarcobaleno.com/informazioniansia.html  Sedativi: Influiscono sul sistema nervoso e/o sul sistema ormonale in modo calmante: valeriana, scutellaria, leonurus, melissa, luppolo, iperico, camomilla, lobelia,  passiflora, dioscorea, Papaver rhoeas, canapa http://it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici   disturbi del sonno. –  http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/1461-rimedi-naturali-ashwagandha-il-ginseng-che-cura-tutto-anche-i-tumori  Ornitina: 4 a 8 compresse di ornitina, per essere sicuro di dormire – http://www.medicinenon.it/depurare-il-fegato   –  Ipnogoghi: Gli ipnotici sono sostanze che inducono il sonno (direttamente o tramite sedazione centrale o meccanismi distensivi) come:  oppio, valeriana, la scutellaria, luppolo, passiflora, piscidia, papavero rosso, escoltia californica, melissa  http://it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  –  Nervinotonici: I nervinotonici tonificano una parte del sistema nervoso vegetativo (simpatico o parasimpatico)  o del sistema nervoso centrale in modo:  diretto sul sistema nervoso (corteccia, limbico, vegetativo); indiretto tramite il sistema ormonale; mediato tramite i sensi del gusto o l’olfatto; tonificano o in un senso sedativo oppure in quello stimolante*:  valeriana, damiana*, ginseng*, avena, scutellaria, luppolo, camomilla, cola*, lavanda, tiglio, lobelia,  melissa, passiflora, menta*, rosmarino*, timo*, assenzio*, …  http://it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  –  Antipertensivi: Un antipertensivo è una sostanza che contrasta, con vari meccanismi, l’aumento patologico della pressione arteriosa.  In forme miti o come complementari ai farmaci sintetici nella fitoterapia si usano:  ormonali/antistressanti: valeriana, luppolo, avena; tonificanti cardiovascolari: crateagus, magnesio; protettori vascolari, emolitici: aglio, meliloto, ruta, stellina odorata; regolatori neurocentrali: rauwolfia, calcio, olio di pesce, vitamina B6;  http://it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  —  Spasmolitici: Gli spasmolitici sciolgono o allentano il tono muscolare soprattutto dei muscoli lisci:  belladonna, dioscorea, petasite, valeriana, scutellaria, camomilla, lobelia, eucalipto L’olio essenziale di Lavanda (Lavandula angustifolia) possiede discreta attività miorilassante e spasmolitica,  purché sia utilizzato con raziocinio e dietro prescrizione medica.   http://it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  ——–  cibi per aumentare la SEROTONINA:  CIOCCOLATO FONDENTE  cacao, banane, verdure a foglia verde, noci, mandorle, cereali integrali,  magnesio equilibratore del sistema nervoso legumi, pesce,   Griffonia, da trovare in erboristeria Passiflora, melissa http://www.benessere360.com/serotonina.html   Ceci: Antidepressivi: ricchi di triptofano e arginina,  aminoacidi strettamente legati alla produzione di serotonina, agiscono sul tono dell’umore e aiutano a ritrovare energia.  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano%20-%20www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano    arginina   Olio di enotera  Olio di semi di lino   ——-  Contro lo STRESS:  carote, peperoni, broccoli, asparagi, melone, mirtilli e fragole. I frutti e le verdure di stagione sono essenziali per un buon equilibrio psico-fisico. – pollo, fegato, ostriche, fagioli e banane – I semi di girasole sono una grande fonte di vitamina B5, conosciuta anche col nome di vitamina anti-stress per via delle sue azioni positive sul sistema nervoso e sulle ghiandole surrenali. Le banane, l’avocado buon apporto di vitamina B5. – Pesce, sushi, mandorle, omega-3, Cereali, riso, pasta e pane integrali,  www.piuvivi.com/alimentazione/gli-alimenti-che-riducono-lo-stress.html  ———- LA VITAMINA E:  http://www.scienzavegetariana.it/conoscere/vitamine/vitamina-E.html  IL GERME DI GRANO, I MUSCOLI, LA VITAMINA E  http://www.cure-naturali.it/dieta-alimenti/1943/germe-grano-muscoli/3600/a  oli vegetali, come l’olio di germe di grano, l’olio di mandorle, l’olio di girasole,  l’olio d’oliva, l’olio di cartamo, l’olio di soja e di mais;  le mandorle, le noci, le nocciole, i semi di girasole, le arachidi,  i cereali integrali,  le uova ne sono ugualmente ricchi, così come  spinaci, asparagi,  ceci, crescione, marroni, broccoli, pomodori.  ———–  FRUTTA PER DIABETICI: Via libera invece, seppur con moderazione, a mele, pere, nespole, fragole, albicocche, arance, pesche, lamponi e mirtilli.  http://www.associazionediabeticimb.it/la-frutta-e-il-diabete.html  – la mela è il frutto del diabetico per elezione. ha il più modesto apporto glicemico.  a seguire: gli agrumi, i frutti di bosco i meloni e le angurie.  meno indicati: pere pesche ananas (fresco) e ciliegie  evitare: l’uva i fichi i cachi e i kiwi Fonte/i: il manuale di mia nonna che è diabetica da sempre  https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080131140754AAGp2um  – Ho il diabete, che frutta devo mangiare? https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080131140754AAGp2um –  Pistacchi contro diabete e coresterolo –  wwwmyblogsky.blogspot.it/2014/11/i-pistacchi-combattono-il-diabete.html?spref=fb  –   ——    GLOBULI BIANCHI: Cibi che contribuiscono ad aumentare i globuli bianchi –  http://www.piuvivi.com/alimentazione/cibi-che-contribuiscono-ad-aumentare-i-globuli-bianchi.html   DIABETE:  Antidiabetici Un antidiabetico è una sostanza che previene o cura il diabete, o che è utilizzata come coadiuvante  in casi di diabetes mellitus II di senescenza.  In medicina popolare vengono consigliati:  pericarpium faseolus, bardana; anche amari come il trifoglio fibrini, l’artemisia, la genziana,  il centaurio (tutti obsoleti o per debole effetto incerto o per effetti collaterali irreversibili  dopo lunga somministrazione). Molto più efficace è il cromo chimicamente legato a delle molecole di vitamina B3  (fattore di tolleranza glucosio GTF, Glucose Tolerance Factor),  riccamente contenuto nel lievito di birra (Saccharomyces cerevisiae) medicinale e diete con indice glicemico basso. [senza fonte] La cannella da recenti studi risulta un ottimo aiuto nel combattere il diabete,  potenzia infatti il normale effetto dell’insulina, rendendola più efficace e mirata  it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  –  Epatici Gli epatici regolano le attività metaboliche del fegato, promuovono la proliferazione del tessuto epatico e  regolano la produzione biliare.  Cnicus benedictus, carduus mariae, berberis, curcuma, carciofo, tarassaco,  assenzio, dioscorides (yam), amarae in genere e tante spezie culinarie come il rosmarino. –   it.wikipedia.org/wiki/Rimedi_fitoterapici  pompelmo:  Il succo di pompelmo fa dimagrire e cura il diabete – http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/14563-succo-pompelmo-dimagrire-diabete  ——  Curcuma:  diabete, ipercolesterolemia, ipocolesterolomizzante, Viatmine A, C, E – http://www.macrolibrarsi.it/speciali/curcuma-e-possibile-farne-a-meno.php?pn=4430  BIANCOSPINO : (flavonoidi): Ottimo per favorire il sonno, antistress, ottimo per cuore,  circolazione e contro il Diabete –  Bacche, Gocce, Infuso, La marmellata di bacche di biancospino  http://www.inerboristeria.com/il-biancospino.html  Le patate dolci (camote) assomigliano al pancreas e in realtà riequilibrano l’indice glicemico dei diabetici.  http://www.yogaintegrale.it/la_farmacia_di_dio-1.html   Cannabis: Nei test su animali, due forme di cancro al fegato –  tumori epatici e adenoma carcinoma epatocellulare – diminuito quando è stata data la cannabis.  I tumori benigni in altri organi, come il pancreas, testicoli, utero e mammella e pituitaria,  sono state diminuite pure. – Inoltre, la cannabis induce la morte cellulare programmata nelle linee di cellule  di cancro al seno e offre una protezione contro sia del colon-retto e cancro ai polmoni. –  worldtruth.tv/cannabis-dissolves-cancerous-tumor-in-young-infant-deemed-a-miracle-baby-by-physician/  – Diabete – eucalipto, ginseng, fieno greco, gymnema sylvestre. –   limitare zuccheri, pasta, pane, patate –  farmaciapicconi.it/articolo.php?id=52    SISTEMA IMMUNITARIO:  Propolis: contiene tulle le Vitamine e 13 dei quartordici minerali di cui abbiamo bisogno-  based cream is an excellent remedy for fungal and bacterial skin infections. –  worldtruth.tv/12-powerful-antibiotics-that-dont-require-a-prescription/  –  I cannabinoidi (da mangiare cruda) neuro-protettiva – possono prevenire il cancro,  ridurre gli attacchi di cuore del 66% e diabete insulino-dipendente del 58%. Cannabis  medico Dr. William Courtney consiglia di bere 4-8 once di fiori crudo e succo di foglie  di qualsiasi pianta di canapa. http://www.collective-evolution.com/2013/01/03/cannabis-is-key-to-good-health-when-we-eat-it-vs-smoking-it/  –  VITAMINA C:  Prezzemolo, peperoni, peperoncino, uva specie rossa, RUCOLA, agrumi,  ——–  VERDURE, CAROTE, ZUCCA, BARBABIETOLE, AGLIO, CIPOLLA,  MIELE, FRUTTA LEGUMI RICCHI DI FERRO CIOCCOLATO FONDENTE zenzero, chiodi di garofano e cannella,  riattivano il metabolismo e facilitano lo smaltimento delle scorie. FUNGHI aiutano i globuli bianchi Tè VERDE http://www.dilei.it/benessere/la-top-ten-dei-cibi-che-rafforzano-difese-immunitarie.html  – CURCUMA, AGLIO, CIPOLLA, BROCCOLI, SEDAN – ,  viverepiusani.com/come-preparare-brodo-disinfiammatorio-anticancerogeno/ –  Rodiola, Ginseng, Ecjinacea, Rosa Canina,   ambientebio.it/rimedi-naturali-utili-per-aumentare-le-difese-immunitarie/  —  Selenio: semi di senape, rinforza il sistema immunitario http://www.valori-alimenti.com/cerca/selenio.php  selenio,  anche questo in grado di aumentare le cellule NK.  I cibi ricchi di selenio sono verdure,  broccoli, cavoli, cereali integrali, riso, tuorlo d’uovo,  , semi di girasole, aglio, cipolla, noci del Brasile, tonno, dentice, aragosta, gamberi, carne bianca. Per quanto riguarda gli alimenti vegetali, il loro apporto di selenio è strettamente legato alla ricchezza di tale elemento nel terreno in cui crescono. – http://www.piuvivi.com/alimentazione/cibi-che-contribuiscono-ad-aumentare-i-globuli-bianchi.html  —  Magnesio Cloruro  Bicarbinato  Vitamina C, anche per via endovenosa Vitamina D – E – A  queste terapie funzionano anche contro il cancro – drsircus.com/medicine/ebola-saving-lives-natural-allopathic-medicine  Crusca d’Avena e Avena integrale  Funghi  Vi sono dei funghi considerati come dei veri e propri medicinali, denominati shiitake, maitake e reishi. http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/9704-cibi-difese-immunitarie  —  Bicarbonato di Sodio   Sali di magnesio, bicarbonato di sodio (bicarbonato di sodio), iodio,  selenio e vitamina C sono medicinals nutrizionali concentrati che sono stati utilizzati nel più terribili circostanze mediche. Essi sono ampiamente disponibili, economico e sicuro per gestire tutto il giorno ad alti dosaggi.  —  Magnesio nei cibi  Cereali integrali, avena, soia, fagioli, vegetali in genere sempre se di coltivazione biologica, frutti di mare e, meno male, cioccolato e cacao. –  jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/salute-sanita/cloruro-di-magnesio-benefici-rimedio/?doing_wp_cron=1411195216.2799439430236816406250   — ——————– ———————–  Alimenti che disintossicano:  Mela, Limone, Germogli, Ceci, Avena –  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  IODIO:  frutta e nella verdura, cozze, gli sgombri,  http://www.valori-alimenti.com/articoli/iodio.php  iodio sono i pesci, i crostacei e i molluschi, come l’aringa, i gamberi,  i gamberetti, il merluzzo, le cozze, il salmone e la sogliola –   Tra le verdure e i vegetali abbiamo: la cipolla, l’aglio, la barbabietola, le bietole, gli spinaci,  i cetrioli, i fagiolini, il crescione. I vegetali di mare, come le alghe commestibili, sono ricchissimi di iodio.  Infatti, una sola porzione di alga kelp   http://salute.uncome.it/articolo/alimenti-ricchi-di-iodio-2736.html#ixzz3JXUxW6ke  —-   DEPURARE L’INTESTINO:   magnesio e zinco, oligoelementi –  mele, pere, uva, . Ma anche zucca, zucchine e cuori di palma –  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano    FEGATO:  Ripulire il fegato:  Fegato: l’Aloe Vera aiuta a correggere le disfunzioni epatiche.  Cardo Mariano  GINSENG: accrescendo la resistenza alle malattie anche nell’organismo malato e normalizzandone le condizioni patologiche.  In particolare, il ginseng indiano sarebbe impiegato nel trattamento  dell’ansia, dello stress, dei disordini neurlogici, di quelli cognitivi  e nelle infiammazioni.  Ma anche come tonico per il fegato, antinfiammatorio,  astringente e, più recentemente, nel trattamento delle  malattie dell’apparato respiratorio come bronchite e asma,  contro l’ulcera.  –  GINSENG: ottimo rimedio contro le nausee, antivirale, digestivo, antiossidante, una radice ricca di virtù. Oltre a ciò può essere antidolorifico , ottenendo effetti addirittura migliori rispetto all’aspirina , l’ibuprofene e il naprossene . http://www.morasta.it/zenzero-potente-antidolorifico-senza-gli-effetti-collaterali-dellibuprofene-e-dellaspirina/  —  Per il FEGATO: indivia, cicoria, carciofi, broccoli,  dall’azione drenante e stimolante.  frutta secca, limoni, fichi, mele e uva. –  Germogli, Ceci, Avena  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  Tè verde, zenzero, chiodi di garofano e cannella,  riattivano il metabolismo e facilitano lo smaltimento delle scorie.  http://www.dilei.it/benessere/la-top-ten-dei-cibi-che-rafforzano-difese-immunitarie.html   2) Estratto di foglie d’olivo Utilizzate già dai tempi remoti quali medicinale,  l’estratto delle foglie di olivo è ancora oggi uno dei più potenti antibiotici che la natura ci offre. Non solo antibatterico, antimiotico, anti-invecchiamento, antinfiammatorio, ma il liquido estratto dalle foglie fresche dell’olivo sembra avere anche capacità antiossidanti e dunque aiuta a proteggere il corpo dai radicali liberi. Alcune ricerche sulla foglia d’olivo hanno dimostrato essere questa particolarmente efficace nel trattamento di alcuni tumori al fegato, alla prostata, al colon, della pelle e della mammella. Un estratto dunque miracoloso, usato molto dalla medicina alternativa come rimedio per combattere semplici raffreddori ma anche malattie più gravi quali i tumori, o per ridurre il colesterolo e migliorare la circolazione del sangue e dunque ridurre il rischio di infarto. – http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/6647-antibiotici-naturali-contro-influenza   —  Fegato gonfio e grasso?Depurarlo in modo naturale è facile,ma nessuno te lo dice.. Posted on ottobre 13, 2014 ALTRI CONSIGLI SULLA SALUTE SANITA’ Share: Condividi INSHARE 5 disintossicare depurare fegato  In molti soffrono di fegato gonfio e grasso a causa di una scorretta alimentazione.Depurarlo in modo naturale è facile,ma nessuno te lo dice per costringerti all’assunzione di costosi farmaci.  Il fegato è un organo importantissimo per la depurazione del nostro organismo,infatti depura circa un litro e mezzo di sangue al minuto!  Eh si proprio così, esso neutralizza così gli effetti nocivi di tutto ciò che ingeriamo e che finisce nel nostro sangue. Dalla sua salute dipende quindi in gran parte la salute di tutto il nostro corpo.  Per questa ragione i calcoli biliari, ostruendo i dotti epatici nei quali fluisce la bile, possono compromettere notevolmente il corretto funzionamento del fegato, rivelandosi causa indiretta di numerose malattie. È stato stimato che oltre il 95% degli adulti nei paesi occidentali è affetto da calcoli biliari, formati per alterata composizione della bile e molto più dannosi dei calcoli alla colecisti. I calcoli biliari possono restare anche otto anni all’interno dei dotti prima di raggiungere dimensioni tali da essere osservati, e nel frattempo continuano a “inquinare” il nostro organismo ostacolando il corretto flusso della bile e contribuendo così alla formazione di ulteriori calcoli.  Come si può disintossicare il fegato?  Innanzitutto ,per i motivi che sono stati sopra citati,è opportuno preparare l’organismo all’espulsione dei calcoli consumando per 6 giorni un litro di succo di mela al giorno: l’acido malico ha infatti la capacità di ammorbidire i calcoli facilitandone l’espulsione.  In questi giorni l’alimentazione dovrà essere il più possibile leggera, a base di cereali, frutta e verdure, con esclusione di proteine animali  e grassi. Già in questi giorni di preparazione è possibile osservare che le feci assumono un colore tendente al verde (io l’ho verificato al quarto e quinto giorno).  Il lavaggio vero e proprio si attua in due giorni, preferibilmente durante un week end, in modo da potersi dedicare ad attività rilassanti come la meditazione, ascoltare musica o dormire. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook  PRIMO GIORNO Il primo giorno si consuma una colazione priva di grassi, a base di frutta oppure di cereali tiepidi (ad esempio avena) ai quali non devono essere aggiunti né grassi né zuccheri. Nell’arco della mattinata deve essere consumato l’intero litro di succo di mela.  Il pranzo sarà altrettanto leggero, a base di riso e verdure bollite, conditi esclusivamente con sale integrale, senza aggiunta di oli né altri condimenti. Dalle 13.30 in poi non saranno più consumati né cibi né bevande ad eccezione dell’acqua. Alle 18 si prepara una miscela composta da tre bicchieri d’acqua e quattro cucchiai di Sali di Epsom (conosciuti anche come sale inglese o sale amaro, facilmente reperibili nelle farmacie oppure on line) e se ne beve una prima dose, pari a tre quarti di bicchiere. Il sapore è amaro ma gradevole, simile al succo di pompelmo.È comunque possibile aggiungere un po’ di succo di limone per migliorarne il sapore o bere da una cannuccia per “saltare” le papille gustative. Alle ore 20 se ne beve una seconda dose. Se entro le 21 ancora non si è avvertito lo stimolo ad evacuare, è bene svuotare l’intestino con un clistere. In questa prima evacuazione possono già essere presenti dei piccoli calcoli, di colore verde pisello oppure chiari, tra il giallo e il marrone. Alle ore 22 si prepara un’altra miscela così composta: tre quarti di bicchiere di spremuta di agrumi preparata al momento e mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, ho messo il tutto in un thermos e ho agitato ben bene per omogeneizzarli. Ci si posiziona poi accanto al letto, si ingerisce la miscela tutto d’un fiato  e ci si corica a letto immediatamente, con due cuscini sotto la testa per evitare rigurgiti. Anche per questo è importante aver liberato prima l’intestino. Durante la notte si potrebbe avvertire un senso di nausea  dovuto all’espulsione di una grande quantità di tossine,che se ne andrà nell’arco della mattinata successiva. SECONDO GIORNO Alle 6 del mattino si assume la terza dose di Sali e alle 8 la quarta e ultima dose. Si può comunque tornare a dormire se se ne avverte l’esigenza, alzandosi al bisogno per evacuare. Alle ore 10 si assume una spremuta preparata al momento e dopo mezz’ora si può consumare un frutto.   Alle 12 si può pranzare consumando un pasto preferibilmente leggero come il giorno precedente. Tra la sera e il giorno successivo si può tornare gradualmente all’alimentazione abituale. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook  Premettendo che praticamente tutti abbiamo calcoli biliari, può accadere che qualcuno non li espella. In questo caso è logico supporre che i calcoli siano di dimensioni tali da necessitare una maggiore preparazione per essere ammorbiditi ed eliminati. Il processo andrà quindi ripetuto a distanza di 3 settimane, anche più volte se necessario.  In ogni caso è consigliabile ripetere il lavaggio ogni 3 settimane finché non verranno più espulsi calcoli per 2 lavaggi consecutivi.  Questo perché ad ogni lavaggio vengono espulsi solo i calcoli più vicini ai dotti mentre quelli in posizione più arretrata avanzeranno in direzione dei dotti nelle 3 settimane successive. Se per 2 cicli consecutivi all’ultima espulsione non vengono prodotti ulteriori calcoli, il fegato può considerarsi libero, e il lavaggio può essere ripetuto ogni 6 mesi.  Fonte: http://www.curarsialnaturale.it/disintossicare-il-fegato-9117.html  http://jedasupport.altervista.org/blog/attualita/sanita/salute-sanita/fegato-disintossicazione-naturale/?doing_wp_cron=1413822585.8866798877716064453125  — almeno 2 litri di acqua al giorno,  Tè verde, zenzero, chiodi di garofano e cannella, riattivano il metabolismo e facilitano lo smaltimento delle scorie. http://www.dilei.it/benessere/la-top-ten-dei-cibi-che-rafforzano-difese-immunitarie.html  CAROTE  https://www.facebook.com/TrudyScottAntianxietyFoodSolution/timeline  — —  METODO DEPURARE IL FEGATO  Incredibilmente vengono eliminati anche dolori alle spalle,  agli avambracci e alla parte superiore della schiena! Hai più energia e un aumentato senso di benessere. http://www.medicinenon.it/depurare-il-fegato  sali di Epsom (sale inglese, sale amaro, magnesio solfato http://www.medicinenon.it/depurare-il-fegato   ———-  VITAMINA E  tarassaco PER DEPURARE IL FEGATO – tè verde –  Selenio: aglio, cavoli, broccoli, germe di grano, cetrioli, cipolle, avena, noci,  funghi, cereali integrali e crusca. Pesce – -Gli alimenti ricchi di ferro sono: carni, frattaglie, cioccolato fondente amaro,  cacao amaro, pesce, legumi, verdure a foglia verde, pane e pasta integrali,  nocciole, arachidi, mandorle secche, germe di grano, farina di soia, muesli. –  La vitamina E si trova all’interno di diversi cibi: semi di girasole,  frutta secca quali mandorle e nocciole, olio di mandorle dolci, olio di canapa,  olio di germe di grano, olio di nocciole, olio extra vergine d’oliva (crudo),  cereali, frutta e ortaggi. –  mangiare frutta e verdura ricchi di potassio e magnesio quali banane, patate,  pomodori e verdure a foglia verde contribuisce a ridurre l’acidità nel sangue, e  di conseguenza a contrastare l’ipossiemia. Frutta e verdura contengono altresì  un elevato apporto di antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E –   http://www.piuvivi.com/alimentazione/gli-alimenti-che-aiutano-a-ossigenare-il-sangue.html  ——-  Gli alimenti che disintossicano –  http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  ——— ————-  RINFORZO SISTEMA IMMUNITARO  Semi e noci – http://www.valori-alimenti.com/nutrizionali/categoria-1200.php   ——–  RINFORZO DEI GLOBULI BIANCHI:   FUNGHI Echinacea  aumentando la capacità dei globuli bianchi  http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/9704-cibi-difese-immunitarie    VITAMINA C, E frutta (secca) e verduremedica – un adeguato apporto di vitamina C.  Guava, papaya, fragole, kiwi, melone e agrumi sono tutti ricchi di vitamina C.  Verdure che contengono elevate quantità di vitamina C sono peperoni di ogni tipo,  cavolini di Bruxelles, senape, cavoli, broccoli, cavolfiori e spinaci. –  carote, zucca, zucca, patate dolci, mango e albicocche.  Tra gli altri carotenoidi luteina (che si trova in verdure verde scuro)  e il licopene, che si trova nei pomodori, pompelmo rosa e guava. –   VITAMINA E Frutta a guscio, semi e oli vegetali contengono grandi quantità di vitamina E,  verdure a foglia verde sono anche una buona fonte.  Mangiare cibi come mandorle, semi di girasole, burro di arachidi,  spinaci e broccoli per ottenere più vitamina E. – come frutti di mare, pesce e  pollame senza pelle.  fagioli, lenticchie e soia sono anche buone fonti di proteine. –   ZINCO: crostacei, oSTRICHE, fagioli e cereali fortificati. –   AGLIO   .frasharticles.com/Alimenti_che_aumentare_i_globuli_bianchi.htm  —   Cibi che contribuiscono ad aumentare i globuli bianchi: PROPOLI , VITAMICA C ED E- – Pollo, tacchino, pesce, SOIA, ottimi anche per lo STRESS – carota, zucca, peperone, pomodoro, cocomero, melone, papaya, mango, albicocca. Anche verdure a foglia verde, insalate, prezzemolo e cavoli contengono carotenoidi. – ZINCO: ostriche e frutti di mare, granchio, carne di tacchino, carne di manzo, fagioli e altri legumi. – I cibi ricchi di selenio sono verdure, broccoli, cavoli, cereali integrali, riso, tuorlo d’uovo, ricotta, semi di girasole, aglio, cipolla, noci del Brasile, tonno, dentice, aragosta, gamberi, carne bianca. http://www.piuvivi.com/alimentazione/cibi-che-contribuiscono-ad-aumentare-i-globuli-bianchi.html  —-   ANTIBIOTICI Origano, Estratto di foglie di olivo, Aglio, Tè verde, Zenzero  http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/6647-antibiotici-naturali-contro-influenza   PER IL SANGUE:  MAURIA PUAMA, AGLIO, zafferano, ginseng,  zenzero, chiodi di garofano, cioccolato, frutti di mare, ostriche,  www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/4478-zafferano-ginseng-afrodisiaci-sesso-viagra-naturali  —–  DIABETICI:  Diabete: l’Aloe Vera esprime un’azione sostituva dell’insulina.  Fegato: l’Aloe Vera aiuta a correggere le disfunzioni epatiche.  Avena e fiocchi di avena   http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano  –  Lo zenzero è efficace anche contro il diabete i principi attivi dello zenzero migliorano l’ingresso del glucosio all’interno delle cellule.  http://www.lucaavoledo.it/2012/08/zenzero-diabete.html#ixzz3K0VETX7y    VEGETALI PER DIABETICI:  Ortaggi sia freschi che congelati  (in particolare piselli, fagioli, ceci, lenticchie),  minestrone, alcuni tipi di frutta fresca  (mele, pere, nespole, fragole, albicocche, arance, pesche, lamponi) –  Pasta (non sempre), riso parboiled, orzo –  Pesce e crostacei http://www.saninforma.it/biblioteca-della-salute/alimenti-consigliati-e-alimenti-da-evitare-se-si-e-diabetici-4600  ————-  CURA DA CIRROSI EPATICA  SOSTANZE NUTRITIVE CHE POSSONO ESSERE EFFICACI NELLA CURA DELLA CIRROSI EPATICA: – MAGNESIO (chelato), AGLIO, Olio di ENOTERA – ZINCO – CARDO MARIANO, VITAMINE A, B, B12, C, D, E. ACIDO FOLICO, NIACINA, COLINA INOSITOLO, E altro ancora-La carenza di vitamina B provoca confusione, perdita di memoria, irregolarità cardiache e problemi gastro-intestinali – ostruzione di alcuni condotti del fegato – ZINCO nel pesce – Sono indicati i succhi di verdure fresche come la bietola, il tarassaco e la carota. In caso di cirrosi grave può essere d’aiuto consumare per due settimane frutta, verdura cruda e pesce, insieme ai succhi. – carenza di vitamine del complesso B e di vitamina A, C e K. – http://www.laleva.cc/almanacco/cirrosi.html   ——  Per il mal di testa:  partenio e zenzero http://www.lucaavoledo.it/2011/06/per-il-mal-di-testa-partenio-e-zenzero.html  peperoncino, zenzero, curcuma, cloruro magnesio, vitamine B http://www.eurosalus.com/autori/luca-avoledo/mal-di-testa-cosa-ne-pensa-il-naturopata/      ———  FEGATO:  Effetti collaterali: Confusione, Delirio, Fissazioni, Difficoltà nel pensare, Sonnolenza, Fortissima agitazione, Febbre Attacchi di cuore e ictus, Letargia, Danni al fegato, Ridotto numero di globuli bianchi (con rischio di infezioni) Reazioni maniacali, Problemi di memoria, Incubi, Sensazioni di panico, Scarsa concentrazione, Sedazione, Convulsioni. –  https://www.ccdu.org/psicofarmaci/antidepressivi-di-vecchia-generazione  Effetti collaterali: Agitazione, Forte irrequietezza, Ansia, Strani sogni, Confusione, Fissazioni, Intontimento, Allucinazioni, Mal di testa, Attacchi di cuore, Ostilità, Ipomania (eccitazione esagerata), Impotenza, Insonnia, Perdita di appetito, Manie, Perdita di memoria, Nausea Attacchi di panico, Paranoia, Episodi psicotici, Irrequietezza, Attacchi apoplettici, Disfunzioni sessuali, Pensieri o comportamenti suicidi, Comportamenti violenti, Perdita di peso, Sintomi depressivi dopo l’interruzione dell’assunzione. (1) – https://www.ccdu.org/psicofarmaci/antidepressivi-di-nuova-generazione Inoltre si è evidenziato seri danni al fegato con probabilità di decesso.    ——–  CIBI CONTRO IL FREDDO  I cibi ricchi di ferro hanno un effetto anti-gelo. – Nei legumi, negli ortaggi a figlia verde, nel pesce. –   http://www.ok-salute.it/alimentazione-e-diete/12_g_cibi-freddo.shtml   Vitamina B12 e acido folico, in particolare, sono ritenuti necessari per la formazione di globuli rossi sani. –  il cacao amaro è la maggiore fonte di ferro –  La vitamina C aiuta l’assorbimento del ferro. http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/9739-anemia-rimedi-naturali-ferro   L’ortica è particolarmente ricca di potassio, fosforo, ferro, vitamina A, vitamina C, calcio  http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/8488-ortica-benefici-usi   ——–  DIABETE   Farmaco Actos, utilizzato per combattere il diabete. –  http://www.retenews24.it/rtn24/donna-2/medicinale-cancerogeno-casa-farmaceutica-condannata-pagare-9-miliardi-euro-quale/   DIABETE  Ho il diabete, che frutta devo mangiare? https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080131140754AAGp2um —  fragole, pesche, pompelmi, ciliegie, albicocche, arance. sembra inoltre che il kiwi aiuti a tenere sotto controllo la glicemia.  mirtillo nero, l’ananas, la papaya ed i frutti di bosco.  http://wellnesseperformance.blogosfere.it/post/489244/la-frutta-per-diabetici-quale-scegliere   —-  Ortaggi sia freschi che congelati (in particolare piselli, fagioli, ceci, lenticchie),  minestrone, alcuni tipi di frutta fresca  (mele, pere, nespole, fragole, albicocche, arance, pesche, lamponi  http://www.saninforma.it/biblioteca-della-salute/alimenti-consigliati-e-alimenti-da-evitare-se-si-e-diabetici-4600  —  La frutta secca non dovrebbe mai mancare sulla tavola se si vuole restare in lina e  al riparo da malattie come il diabete: è quanto suggerisce un nuovo studio secondo cui mangiare noci,  nocciole, mandorle e altra frutta secca ogni giorno aiuta anche a restare magri o a dimagrire. –  salute.ilmessaggero.it/alimentazione/notizie/frutta_secca_diabete_linea_dimagrire/439610.shtml  —  Pistacchi contro diabete e coresterolo –  wwwmyblogsky.blogspot.it/2014/11/i-pistacchi-combattono-il-diabete.html?spref=fb  –  PATATE: “Le patate contengono una sostanza antitumorale, l’acido cloro genico.” spiega Mary Ellen Camire,  Professore associato e capo del Dipartimento di Scienza Alimentare e Nutrizionale Umana della University of Maine  a Orono. “Per trarre il massimo giovamento dalle proprietà antitumorali delle patate,  bisogna mangiare anche la buccia o, in alternativa, bollirle senza sbucciarle e usare l’acqua di cottura  per altri piatti, per esempio minestre o stufati.” Patate, alleate di Apparato digerente, circolazione sanguigna,  pelle, peso. Proprietà delle patate Regine dei tuberi, le patate sono ricche di vitamina C,  efficace nel limitare i danni causati dai radicali liberi, molecole di ossigeno nocive per i tessuti organici.  Inoltre, la presenza di potassio le rende un ottimo aiuto contro l’ipertensione;   http://www.cure-naturali.it/patate/1572  —  http://curadiabete.toptips.org/  http://it.health.yahoo.net/c_special.asp?id=17699&s=1&c=7#1   http://www.portalediabete.org/esperti/capezzali/cv_capezzali.html   — CUORE    —  nel suo libro “Come Prevenire e Guarire le Malattie Cardiache con l’Alimentazione” il dottor Caldwell Esselstyn ha spiegato come il consumo di carne, latticini e grassi danneggia il rivestimento dei vasi sanguigni, provocando cardiopatie, attacchi cardiaci o ictus nel bestseller internazionale “The China Study”, il dottor T. Colin Campbell ha rivelato come il cancro e altre malattie subiscano un’impennata laddove il consumo di carne e latticini è la regola, e precipitino invece quando per tradizione si segue una dieta a base vegetale http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-rivoluzione-della-forchetta-vegan-libro.php?pn=4430  —  Frutta secca    Mandorle: Abbiamo più volte elencato i benefici della frutta secca,  spiegando come il suo consumo faccia bene al cuore e allunghi la vita.  Il suo contenuto di vitamina E la rende un alimento utile per affrontare  gli attacchi degli agenti patogeni esterni.  Le mandorle, in particolare, oltre a rafforzare le ossa e a combattere il colesterolo,  ci aiutano a ridurre la sensibilità ai malesseri stagionali.  –  Pistacchi contro diabete e coresterolo –  wwwmyblogsky.blogspot.it/2014/11/i-pistacchi-combattono-il-diabete.html?spref=fb  –   SEMI DI GIRASOLE: acido clorogenico per il diabete, contengono una buona quantità di vitamina E la vitamina E gioca un ruolo molto importante, le sue proprietà antiossidanti aiutano a prevenire l’ossidazione del colesterolo da parte dei radicali liberi. -, B1 (tiamina), B3 (niacina), B5 (acido pantotenico) e di folati. Sono anche ricchi di una buona varietà di minerali come manganese, magnesio, rame, selenio e fosforo. – sono una buona fonte di selenio.  Inoltre il selenio favorisce la riparazione delle cellule e la sintesi di quelle danneggiate, inibendo la proliferazione del cancro. – Proteggono il sistema nervoso La vitamina B1 rende più resistente il rivestimento di mielina che ricopre i nervi e che ne garantisce le funzioni. 7 – Salute celebrale Sono ricchi di folati che costituiscono un importante nutriente per le cellule celebrali, aiutando il sistema celebrale a svolgere sempre al massimo le proprie funzioni. – magnesio ed il fosforo aiutano la costruzione di ossa forti –  ZINCO E FERRO per i CAPELLI – FAVORISCONO LA CRESCITA MUSCOLI –  http://www.dottorsport.info/in-evidenza/2013/11/news/semi-di-girasole-benefici-e-proprieta-salutari-12713.html/  —  Zenzero, curcuma e cannella, infatti, riducono le infiammazioni, abbassano il colesterolo e sostengono le difese del nostro organismo, rendendoci più forti e reattivi contro l’azione degli agenti esterni.  Potete approfondire l’argomento a questo link: http://ambientebio.it/5-erbe-per-riscaldare-linverno/.  ambientebio.it/rimedi-naturali-utili-per-aumentare-le-difese-immunitarie/  —  migliorare la circolazione del sangue e dunque ridurre il rischio di infarto. – http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/6647-antibiotici-naturali-contro-influenza   Rodiola, Ginseng, Ecjinacea, Rosa Canina,  ambientebio.it/rimedi-naturali-utili-per-aumentare-le-difese-immunitarie/   Tè verde, zenzero, chiodi di garofano e cannella, riattivano il metabolismo e facilitano lo smaltimento delle scorie. http://www.dilei.it/benessere/la-top-ten-dei-cibi-che-rafforzano-difese-immunitarie.html   PEPERONCIONO VITAMINA C, ANTIDOLORIFICO – http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/14135-peperoncino-elisir-rieti-festival  MAURIA PUAMA?, AGLIO, zafferano, ginseng,  zenzero, chiodi di garofano, cioccolato, frutti di mare, ostriche,  www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/4478-zafferano-ginseng-afrodisiaci-sesso-viagra-naturali   GINSENG accrescendo la resistenza alle malattie anche nell’organismo malato e normalizzandone le condizioni patologiche. In particolare, il ginseng indiano sarebbe impiegato nel trattamento dell’ansia, dello stress, dei disordini neurlogici, di quelli cognitivi e nelle infiammazioni. Ma anche come tonico per il fegato, antinfiammatorio, astringente e, più recentemente, nel trattamento delle malattie dell’apparato respiratorio come bronchite e asma, contro l’ulcera o i disturbi del sonno. – http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/1461-rimedi-naturali-ashwagandha-il-ginseng-che-cura-tutto-anche-i-tumori  E’ in grado di diminuire i livelli di colesterolo nel sangue e ha effetti positivi sulla circolazione sanguigna, sulla memoria e sulla concentrazione. E’ considerato inoltre in grado di migliorare la funzionalità polmonare. antidepressive, affaticamento e difficoltà di concentrazione. – http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/8968-ginseng-proprieta-usi-benefici  malnutrizione, antidepressive, contro stress, affaticamento e difficoltà di concentrazione, ginseng può stimolare la produzione di adrenalina, raccomandato nei periodi di convalescenza, utilizzato sia per il trattamento dell’ipertensione che dell’ipotensione, in caso di anemia, artrite, insonnia, problemi digestivi e periodi di forte stress. Viene impiegato nella cura del diabete, degli stati di debilitazione, della depressione e per rallentare il processo di invecchiamento dei tessuti dell’organismo. Poiché è anche uno stimolante per il sistema immunitario,- http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/8968-ginseng-proprieta-usi-benefici   —      bicarbonato e limone:  il cuore e il sistema nervoso –  http://www.faredelbene.net/public/news/articoli/1838/ecco-cosa-succede-mischiando-bicarbonato-e-limone.html  —  vitamine del complesso B migliorano la memoria.  Una delle ipotesi più accreditate è che riducano i livelli di omocisteina,  una sostanza che non solo incrementa il rischio cardiovascolare, tanto da essere chiamata “il nuovo colesterolo”,  ma è anche collegata a deficit cognitivi.  http://www.lucaavoledo.it/2012/01/migliorare-la-memoria-con-le-vitamine-b.html#ixzz3KCByaEl4   —  Nelle emorragie l’aglio in forti dosi rallenta la coagulazione del sangue http://www.erbeerimedinaturali.com/Controindicazioni.htm  —-   BIANCOSPINO : (flavonoidi): Ottimo per favorire il sonno, antistress, ottimo per cuore,  circolazione e contro il Diabete –  Bacche, Gocce, Infuso, La marmellata di bacche di biancospino  http://www.inerboristeria.com/il-biancospino.html  –  Nello stress del Fegato, che si manifesta come abbiamo visto con problemi alle ossa, ai tendini,  o con difficoltà digestive vanno bene il cardo mariano, il tarassaco e l’angelica archangelica.  Nello stress del Cuore – con palpitazioni, insonnia, ecc –  è ideale la passiflora ma anche biancospino e lavanda.  Per lo stress della Milza e Pancreas,  si consigliano fumaria, crisantello e melissa.  Nello stress del Polmone,  si suggeriscono ortica, malva e mirtillo; mentre nello stress del Rene equiseto, betulla e verga d’oro.  Nello stress del Rene equiseto, betulla e verga d’oro.  http://www.erboristeriarcobaleno.com/informazioniansia.html  –  VITAMINA E  tarassaco PER DEPURARE IL FEGATO – tè verde –  Selenio: aglio, cavoli, broccoli, germe di grano, cetrioli, cipolle, avena, noci,  funghi, cereali integrali e crusca. Pesce – -Gli alimenti ricchi di ferro sono: carni, frattaglie, cioccolato fondente amaro,  cacao amaro, pesce, legumi, verdure a foglia verde, pane e pasta integrali,  nocciole, arachidi, mandorle secche, germe di grano, farina di soia, muesli. –  La vitamina E si trova all’interno di diversi cibi: semi di girasole,  frutta secca quali mandorle e nocciole, olio di mandorle dolci, olio di canapa,  olio di germe di grano, olio di nocciole, olio extra vergine d’oliva (crudo),  cereali, frutta e ortaggi. –  mangiare frutta e verdura ricchi di potassio e magnesio quali banane, patate,  pomodori e verdure a foglia verde contribuisce a ridurre l’acidità nel sangue, e  di conseguenza a contrastare l’ipossiemia. Frutta e verdura contengono altresì  un elevato apporto di antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E –   http://www.piuvivi.com/alimentazione/gli-alimenti-che-aiutano-a-ossigenare-il-sangue.html  –  Il magnesio è fondamentale nella prevenzione degli attacchi di cuore e delle trombosi coronariche. Magnesio gluconato/citrato, lievito di birra. L’interazione del magnesio con il lievito di birra permette una maggior assimilazione del magnesio tal quale. http://www.ilpuntosano.it/erboristeria/prodotti.asp?IDSC=2  Fieno greco semi: nel deperimento organico, nelle astenie, nel rachitismo, abbassa zuccheri e colesterolo e molto altro.  http://www.ilpuntosano.it/erboristeria/prodotti.asp?IDSC=2  –  colesterolo:  Ceci: proprietà Antidepressivi: ricchi di triptofano e arginina, aminoacidi strettamente legati alla produzione di serotonina, agiscono sul tono dell’umore e aiutano a ritrovare energia. Controllo del colesterolo: energetici e più ricchi di acidi grassi, rispetto agli altri legumi, sono utili per contrastare l’eccesso di colesterolo nel sangue e i trigliceridi. http://www.cucina-naturale.it/section/article/gli_alimenti_che_disintossicano   

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close