Historique fiscal des dictionnaires (fr.) = Storia di Tasse dai dizionari

Historique fiscal des dictionnaires (fr.) =  Storia di Tasse dai dizionari 


impôt, accise, imposer, taxer, taxe, régler, règle (fr.) = 
imposta, accisa, imporreimposta, imposta, regola, regola

impôt = imposta [ vedi pot, top e put (en)]

 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/imp%C3%B4t)

 etimologia Dal latino impositum, participio passato neutrale supportato da imponere che dà imporre. nome
 tax \ ɛ̃.po \ maschile
 1. (Fiscalità) Ufficio pubblico, imposta imposta su determinate cose. – I Proprietari, il Sovrano e l’intera Nazione hanno un grande interesse a stabilire immediatamente l’imposta sul reddito proveniente dalla terra;  poiché qualsiasi altra forma di tassazione sarebbe contraria all’ordine naturale, perché pregiudicherebbe la riproduzione e l’imposizione e tale imposta ricadrebbe sull’imposta stessa.  (François Quesnay, Analisi della formula aritmetica della tabella economica della distribuzione delle spese annuali di una nazione agricola, 1766) – Abbiamo detto che l’imposta sarà atroce, qualunque sia l’importo, fintanto che ci vorrà nella borsa del contribuente, non pagare nulla.  (François-Vincent Raspail, Organizzazione delle spese rovinosa o feconda, in Le Réformateur, 5 febbraio 1835) – Ecco perché, appunto, ho sempre creduto che i lavoratori fossero tutti repubblicani, non appena saranno in grado di capire che l’unico governo che può essere loro favorevole, quello che renderà le tasse proporzionali a ciò che il  abbiamo e non ciò che mangiamo, colui che li metterà il più rapidamente possibile per diventare proprietari del terreno che coltivano con tanta difficoltà, e che di conseguenza garantirà loro la vera libertà – questa è la  Repubblica.  (Émile Thirion, La Politique au village, p. 203, Fischbacher, 1896) – “Verranno e piangeranno piagnucolando per le agevolazioni fiscali”, mi dice un funzionario […] e rischiano il baccarat, la ferrovia, la fortuna ogni notte.  “(Ludovic Naudeau, Francia guarda a se stesso: il problema del tasso di natalità, Librairie Hachette, Parigi, 1931) – […] hanno cercato, nel sud, di espropriarli dell’immobile che possedevano […].  La tattica era di sopraffarli con tasse esorbitanti e perseguire spietatamente la loro raccolta.  (Léon Berman, Storia degli ebrei di Francia dalle origini ai giorni nostri, 1937) – Le vecchie tasse basate sul Corano sono abolite e sostituite da nuovi contributi che saranno raccolti da funzionari speciali, invece di essere raccolti dai caid.  (Frédéric Weisgerber, Tre mesi di campagna in Marocco: studio geografico della regione coperta, Parigi: Ernest Leroux, 1904, p. 65)
 2. (Figurato) Ciò che paghiamo per bisogni immaginari, per piaceri. – Le spese di vanità e sontuosità sono le tasse più pesanti.
 traduzioni – Tedesco: Steuer, Abgabe, Steuerabgabe – Inglese: tasse, pedaggio – Spagnolo: impuesto maschile – Italiano: imposta femminile – Portoghese: imposto maschile
 __

 imposta

 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/accise)
 etimologia
 Dal latino medievale (XVI secolo) accisia, “tassa feudale”, dal latino accedere, “tagliare”
 nome

 accise \ ak.siz \ femminile

 1. Imposta, imposta indiretta riscossa sul consumo o sul commercio di determinati prodotti quali tabacco, alcool, petrolio e suoi derivati.
 – Le spese fiscali relative alle accise sono principalmente legate all’ambiente e alla salute.  (OCSE, Sondaggi economici OCSE: Norvegia 2010, 2010)

 sinonimi
 – contributi indiretti
 – accisa
 – diritti di gestione
 – accisa
 – imposta sui consumi
 – concessione di tasse,

 traduzioni
 – Inglese: accise, accise

 __

 imporre  
(http://fr.wiktionary.org/wiki/imposer)
 etimologia
 Dal latino impono.
 verbo

 impose \ ɛ̃.po.ze \ coniugazione transitiva (pronominale: imporre)

 1. Indossalo.  – Nota: in questo senso, difficilmente si dice corretto, tranne in: imporre le mani.
 – Lo stregone mise le mani sui malati;  i malati schiaffeggiarono lo stregone e tornarono guariti.  Costava due soldi.  (Octave Mirbeau, Rabalan, 1886)
 – Il vescovo impone di dare il sacerdozio.

 2. (Figurato) Prescrivere o infliggere a qualcuno qualcosa di scomodo, doloroso o difficile.
 – Era dolce per lui averli con sé, ma voleva che il loro atteggiamento non offendesse il nuovo spirito che si stava manifestando in Francia, e intendeva imporre loro la semplicità che si imponeva con il gusto  tanto quanto dal calcolo.  (Adolphe Thiers, Storia del consolato e dell’Impero a seguito della storia della rivoluzione francese, libro 58, volume 19, Parigi: chez Lheureux & Cie, 1861, p. 403)
 – Perché due pesi, due misure?  Perché alcuni controlli tecnici vengono imposti tirannicamente a determinati produttori e non ad altri?  (Jean Mermoz, Mes Vols, p.108, Flammarion, 1937)
 – Al minimo gesto di approvazione, ci ha apostrofato e ci ha imposto il silenzio con una furia che ci ha toccato senza convincerci;  […].  (Anatole Claveau, Les snobs, dans Sermons laïques, Parigi: Paul Ollendorff, 1898, 3a ed., P.36)
 – Invece di trascinarsi dietro un ragazzo che l’avrebbe diffusa e le avrebbe imposto la sua volontà, segue da sola la sua piccola moglie.  (Frédéric Dard, San Antonio, n. 59: Vas-y, Béru !, 1965)
 – Imporre il silenzio alle passioni, reprimerle, impedire loro di disturbare l’anima, di agitarla.

 3. (Per estensione) Renderlo obbligatorio.
 – Non contento di interferire nella condotta degli affari pubblici, imponendo il suo punto di vista e pregiudizi ai sovrani, il clero affermò di interferire anche nella vita religiosa del giudaismo.  (Léon Berman, Storia degli ebrei di Francia dalle origini ai giorni nostri, 1937)
 – (pronominale) – […];  ma siccome madre Désiré stava morendo e pochi altri non erano molto meglio, giudicò che la rigorosa e severa indagine necessaria doveva rivelargli la fonte nascosta di questa straordinaria epidemia.  (Louis Pergaud, Un petit logement, in Les Rustiques, nouvelles villagers, 1921)
 – Il cambiamento nelle condizioni oggettive della lotta, che ha imposto la necessità di passare dallo sciopero all’insurrezione, è stato avvertito dal proletariato molto prima dei suoi leader.  (Lenin, Rapporto sulla rivoluzione del 1905, tradotto dal russo (Pravda del 22 gennaio 1925), Mosca: Éditions du Progrès, 1966, p. 6)
 – Se la topografia lo richiede, il prefetto può imporre su determinate rotte l’obbligo di fornire a qualsiasi veicolo un freno o un dispositivo di innesto.  (Articolo 17, codice della strada, Francia, 30 ottobre 1935)

 4. Costringere qualcuno ad accogliere una persona o ad accettare qualcosa.
 – Due giorni dopo, la sconfitta si è conclusa con la formazione del governo di Pétain, determinato a richiedere l’armistizio il prima possibile.  Il 25 giugno, dopo tre giorni di negoziazioni e minacce, i tedeschi hanno imposto le loro condizioni.  (Vincent Joly, Sudan francese dal 1939 al 1945: una colonia in guerra, p.45, Karthala éditions, 2006)
 – Andriantsouli non si stabilisce facilmente a Mayotte.  Fu aiutato dalle truppe di Anjouan che lo imposero come governatore dell’isola;  poi si prese la libertà e si proclamò sultano.  (Feyçal, Mayotte, un assordante assordante, Edizioni Publibook, 2011, p. 60)

 5. Ispira rispetto, ammirazione, paura, fai impressione.
 – Tuttavia, se un magnanimo sentimento di fraternità fosse sinceramente e definitivamente imposto a tutte le menti europee senza ulteriori motivi, allora non dovremmo preoccuparci del cosmopolitismo di Marsiglia, un embrione interessante della civiltà futura.  (Ludovic Naudeau, Francia guarda a se stesso: il problema del tasso di natalità, Librairie Hachette, Parigi, 1931)
 – La sua bellissima presenza richiede rispetto.
 – La sua presenza mi impone.
 – È un uomo la cui presenza lo impone.
 – Impone per orgoglio del suo aspetto, per il suo aspetto maestoso.
 – Il nostro fiero volto imposto ai nemici.
 – Questa spavalderia può imporre solo alle anime deboli.
 – È un uomo che si è imposto per merito, la cui presenza è essenziale.
 – È una scelta ovvia.

 6. (assolutamente) Ispira il rispetto.
 – Era l’unico modo per imporre a queste feroci nature.  (Jules Verne, I bambini del capitano Grant, 1846)

 7. Fiscalità, parlando di tributi, doveri, contributi, tasse, tasse che il governo richiede agli individui nell’interesse comune.
 – La città di Nouan sur Loire, dipartimento di Loir et Cher, è autorizzata a imporre straordinariamente, in centesimi aggiuntivi ai suoi contributi diretti, la somma di ottocentosessantasei franchi, da utilizzare per riparare la chiesa e il  presbiterio.  (Progetto di legge relativo alle alienazioni, […], richiesto da vari comuni, riunione del 13 gennaio 1810, organo legislativo, estratto dal registro dei verbali della Segreteria di Stato, 7 febbraio 1810, p.19)
 – Imporre un contributo di guerra.
 – Imponi un tributo a un paese conquistato.
 – Imporre dazi sul grano straniero.
 – Imporre nuovi contributi, nuovi addebiti.
 – Imporre un comune.

 – (Per estensione) Detto anche su questioni su cui mettiamo le tasse.
 Imponi vino, sale, carte.
 Imponi le partite.

 8. (impr) Conservare, disporre le pagine che devono formare una forma, in modo che siano nell’ordine corretto sul foglio stampato e piegato.
 – Queste pagine sono composte, devono essere imposte.
 – Imponi un foglio.

 9. (pronominale) Imponi convinzioni, dominio.
 – Fortunatamente, l’idea di Copernico ebbe la meglio in quanto questo sistema funzionava meglio e utilizzava meno ipotesi non verificate rispetto a quella di Tolomeo.  (Barry Williams (tradotto da Claude Lafleur), L’astrologia si è confrontata con il progresso dell’astronomia, in Le Québec skeptique, n. 24, p.41, dicembre 1992)
 – Lynette si distingue fisicamente dal resto del gruppo: il suo fisico e il suo vestito contrastano con l’aspetto di altre donne le cui impeccabili acconciature e set di gemelli in colori pastello si impongono come norme della norma per le madri casalinghe.  (Aurélie Blot, Heroes in serie … E se fossimo noi ?, Plon, 2013)

 traduzioni (Metti su)
 – Tedesco: auflegen
 – Spagnolo: da imporre

 traduzioni (prescrizione)
 – Inglese: forzare, vincolare, richiedere

 traduzioni (Traduzioni ordinate per direzione)
 – Tedesco: aufdrängen, aufnötigen, dringen, aufdringen, antun, anziehen, auflegen, anlegen, zwingen, anmuten e andrehen
 – Inglese: impose (2,4,5), impose su (3), force, coerce
 – Italiano: tassare, costringere, forzare

 __ 

taxer, taxe, régler, règle (fr.) =
imposta, imposta, regola, regola 

taxer = imposta

 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/taxer)

 etimologia Dal taxare latino. verbo
 taxer \ tak.se \ coniugazione transitiva (pronominale: tassarsi)
 1. (invecchiato) Regola, fissa il prezzo di cibo, merci, qualsiasi altra cosa. – Abbiamo tassato il cibo. – Oseresti sostenere che mi sta pagando troppo, che valgo meno di ventimila franchi?  Che diavolo!  abbiamo anche autostima;  non possiamo neanche essere tassati troppo in basso.  (Contessa di Ségur, L’Auberge de l’Ange-Gardien, 1888) – Tassa i costi di un processo. – Abbiamo tassato le sue vacanze a così tante persone.
 2. Imporre, soggetto a imposta. – Le compagnie petrolifere saranno tassate fino a 115 milioni di euro per finanziare il potenziamento della scala chilometrica standard decisa la scorsa settimana da Matignon, annunciato lunedì 11 aprile il Ministro dell’Economia […].  (Challenges.fr, aprile 2011)
 3. Accusa;  qualificarsi. – In altri, la mancanza dell’abitudine di leggere tipograficamente produce lo stesso risultato;  errori evidenti li sfuggono in tre prove e li chiamano errori tipografici.  (A. Frey, Nuovo manuale completo di tipografia, nuova edizione rivista, corretta e aumentata da M.E. Bouchez, Manuels-Roret, 1857, parte 1, pagina 188) – Esaminando attentamente, studiando scrupolosamente, e nei minimi dettagli, le opere difensive di quei tempi, comprendiamo questi resoconti di attacchi giganteschi che siamo troppo disposti a chiamare esagerazione.  (Eugène Viollet-le-Duc, La Cité de Carcassonne, 1888) – L’Islam radicale, […] può portare a una repressione crudele.  Gli uomini che si rifiutano di limitare la propria ragione saranno tassati come Satana e gli verranno negati i diritti e la qualità degli uomini.  (Panayiotis Jerasimof Vatikiotis, Islam and the State, 1987, traduzione di Odette Guitard, 1992, p. 112) – Harland, che conosceva molto bene Vavilov, condanna senza riserve le teorie mitchelliane, la tassa sul ciarlatano di Lyssenko e denuncia le odiose manovre che hanno portato al licenziamento delle figure principali della genetica sovietica.  (Joël Kotek e Dan Kotek, affare Lyssenko, pagina 196, edizioni complesse, 1986) – La Dépêche ritorna sull’argomento alcune settimane dopo in risposta a una campagna di manifesti dei datori di lavoro sulle mura della città che tassano i sindacati che non hanno accettato i tagli “legali” ai salari per essere veri e propri “agricoltori” e  rappresentare una minaccia per l’ordine sociale.  (Denis Coton, Contributo alla storia politica francese del periodo tra le due guerre: un vice sindaco di Troyes, René Plard, 1888-1946, ed. D. Gueniot, 2005, pagina 80) – […], per quanto ricordo, sono stato […] tassato di tutto e di tutto dalle stesse persone che non vogliono sapere che è quello che dice chi c’è –  perché è sempre quello che dice chi c’è.  (Grégoire Bouillier, Le Dossier M, libro 2, Éditions Flammarion, 2018)
 4. (familiare) Prendi con la forza o con la minaccia. – Fu tassato per il suo orologio. – Mi dissi che dovevo solo avvicinarmi a lui, farsi le tasche, tassare i soldi e andarmene con un fischio, rilassato.  Non era più sulle sue gambe.  (Franz Bartelt, The Hunchback Garden, Gallimard, 2004)
 5. (pronominale) Imposta una somma che accetti di dare per un determinato oggetto. – Tutti i suoi amici si sono tassati per aiutarlo. – Tutte le città si sono tassate per l’invidia per sostenere i bisogni dello stato.
 traduzioni – Tedesco: abschätzen, bewerten, schätzen, einschätzen – Inglese: tax (2);  accusa (3);  valutare, stimare, valutare, valutare, valutare, valutare – Spagnolo: tasar, estimar, assessar, apreciar – Italiano: apprezzare, stimare, valutare – Portoghese: ajuizar, avaliar, orçar, taxar, estimar, apreciar, apreçar

 __

taxe =  imposta
 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/taxe)

 etimologia
 (Sensi 1 e 2) Squilibrio delle tasse.
 (Sens 3) (1990) Anglicismo derivante dalla tassa inglese.
 nome

 tax \ taks \ female

 1. (invecchiato) Fissazione formale del prezzo dei prodotti alimentari, spese legali, corriere postale, ecc.
 – Paga il cibo secondo le tasse.
 – Tassa per atti e ferie dei giudici della pace.
 – Imposta sui costi.
 – La tassa per chilogrammo di pane, la carne è così tanto.
 – Imposta postale.

 2. Esame monetario per un servizio reso da una persona pubblica.
 – Non è necessario sottolineare che, considerando la quantità di tasse e royalties a cui sono stati sottoposti […], gli ebrei si trovavano in una situazione materiale precaria.  (Léon Berman, Storia degli ebrei di Francia dalle origini ai giorni nostri, 1937)

 3. (Anglicismo) Tassazione fatta su persone o cose.
 – L’imposta verrà calcolata prendendo questo carico completo come unità, indipendentemente dal numero e dalla capacità cubica dei carri effettivamente utilizzati per il trasporto.  (Bollettino della Commissione internazionale del Congresso delle ferrovie, vol.1, ed. P. Weissenbruch, 1887, p. 1077)
 – […];  le tasse impopolari, abolite nel giugno del 1908 come dono per un felice avvento, erano state ripristinate e notevolmente rafforzate.  (Frédéric Weisgerber, Alle soglie del Marocco moderno, Institut des Hautes Etudes Marocaines, Rabat: Les éditions de la porte, 1947, p. 194)
 – Un complesso sistema di tasse ha permesso al governo, agli aristocratici e ai religiosi di beneficiare del lavoro della maggior parte della popolazione.  (Louis Dubé, La saggezza del Dalai Lama: precetti e pratica del buddismo tibetano, in Le Québec skeptique, n ° 66, p.5, estate 2008)

 sinonimi
 – imposta (2)
 – racchetta (3)

 traduzioni
 – Tedesco: Abgabe, Steuer, Steuerabgabe
 – Inglese: tasse, pedaggio
 – Spagnolo: impuesto, tasa
 – Italiano: contribuzione, imposta, tassa
 – Portoghese: imposto
 – Russo: налог

 forma flessa

 tasse \ taks \

 1. Indicativo presente singolare in prima persona del contribuente.
 2. Indicativo presente semplice singolare in terza persona del tassista.
 3. Congiuntivo presente singolare in prima persona del tassista.
 4. Congiuntivo presente semplice singolare in terza persona del tassista.
 5. Imperativo singolare in seconda persona del tassista.

 __

 accontentarsi, governare

 regolare

 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/r%C3%A9gler)

 etimologia (13 ° secolo) Regola di denominazione, vedi regolamento. verbo
 sedimentare la coniugazione \ transitiva (pronominale: sistemarsi)
 1. Disegna linee rette con righello su carta, cartone, ecc. – Imposta la carta per scrivere direttamente. – Imposta la carta per scrivere la musica.
 2. Guidare, diretto secondo determinate regole, fatte salve determinate regole. – Regola la sua vita, le sue azioni, i suoi costumi, i suoi desideri. – Regola la sua casa. – Imposta il presente sul passato. – Regola una cosa dopo l’altra. – Regola il prezzo del pane. – Devi pagare per le tue entrate.
 3. Metti in un buon ordine. – Risolvi i tuoi affari. – Paga le tue spese, paga il tuo tavolo, il tuo stile di vita,
 4. Togli dalle sue spese, dal suo tavolo, ecc. 5. Metti in condizione di stare bene, di camminare regolarmente. – Parallelamente al fiume, al fine di regolare il corso dell’acqua, i contadini prima scavarono, poi cementarono un canale di deviazione dotato di cofferdam, opere che permettevano di regolare il flusso d’acqua.  (Michelle Jeanguyot e Nour Ahmadi, Grain de riz, grain de vie, CIRAD / Magellan & Cie, 2002, pagina 55) – Regola un pendolo, un orologio, un motore.
 6. Determinare, ordinare, decidere qualcosa in modo deciso e stabile. – Il Senato non si oppone alla promulgazione della legge che regola i confini dei comuni di Condé-lès-Vouziers e Vouziers (Ardenne).  (Bollettino delle leggi dell’Impero francese, 11a serie, dicembre 1852 e 1 ° semestre 1853, p. 658) – Un capitano regolò il fuoco: “Vai avanti, Judin!  Il piccolo lignard prese la mira con attenzione, lasciò andare il grilletto.  (Paul e Victor Margueritte, Le Désastre, p.168, 86 ° ed., Plon-Nourrit & Cie) – Ci sistemeremo più tardi. – Abbiamo deciso che …
 7. Termina, interrompi, correggi per accordo o per giudizio. – Le discussioni con i compagni erano sempre risolte nel modo antico, da parte di insulti che precedevano la crepe in regola del mocio.  (Louis Pergaud, Revenge, in Les Rustiques, nouvelles villagers, 1921) – Sarebbe stato necessario cauterizzare, non riuscendo a cucire, come fece suo zio per il piccolo bestiame che era rimasto ferito nelle recinzioni o che si sbriciolava per risolvere una disputa sul pascolo.  (Claire-Lise Marguier, The Queen’s Seal, Rouergue, 2014, pagina 227.) – Risolvi un caso, regola un conto.
 8. (tecnica) Disponi qualcosa per un effetto specifico, ordinalo in modo fisso. – Il meccanismo è impostato su cinquanta giri al minuto.
 9. (a destra) Decidi prima di quali giudici le parti procederanno. – Imposta i giudici. – Un giudizio ci risolverà giudici.
 10. Paga. – Hai vissuto in una camera d’albergo piuttosto miserabile, […].  Eri terribilmente imbarazzato.  Non sei sempre riuscito a pagare il padrone di casa.  (Victor Méric, Les Compagnons de l’Ecopette, Éditions de l’Epi, Parigi, 1930, pagina 239) – Quando la vecchietta corre lungo il suo corso, vede Dicky sulla sua Harley in un vicolo sabbioso.  (Guillermo Saccomanno, Bassa stagione, tradotto dallo spagnolo (Argentina) da Michèle Guillemont, Asphalte Éditions, 2015)
 11. Servire di regola. – Passioni alle regole della ragione.
 12. (pronominale) Comportati secondo l’esempio di qualcuno, prendi qualcuno come modello. 13. (pronominale) Conformarsi a ciò che è stato deciso o praticato in relazione a qualcosa. – Accontentati dell’esempio dei saggi.  – Puoi solo ricevere così tanto, accontentarti.
 14. (pronominale) (assolutamente) Moderati, metti in ordine la tua vita. – Per molto tempo ha speso oltre le sue entrate, ma sta iniziando a stabilirsi.
 sinonimi – regolare
 traduzioni (guida, regia secondo determinate regole, soggetto a determinate regole) – Inglese: regola
 traduzioni (ordinate) – Inglese: regolarizzare (USA), regolarizzare (Regno Unito)
 traduzioni (messe in condizione di stare bene) – Inglese: regola
 traduzioni (Determinare, ordinare, decidere) – Inglese: depositare
 traduzioni (fine, interruzione, correzione secondo accordo o giudizio) – Inglese: depositare – Portoghese: regularizar, regularizar
 traduzioni ((tecnica) organizzare qualcosa per un effetto specifico, ordinarlo in modo fisso) – Inglese: regola
 traduzioni (a pagamento) – Inglese: liquidare (saldare le proprie bollette), pagare – Spagnolo: pagar – Portoghese: pagar

 __

 regola

 (Http://fr.wiktionary.org/wiki/r%C3%A8gle)
 etimologia
 Dal latino regula.
 nome

 regola \ ʁɛɡl \ femminile

 1. Strumento di legno, metallo o altro materiale, che viene utilizzato per guidare la mano quando si desidera tracciare linee rette.
 – Righello di legno, rame, acciaio.
 – Traccia una linea con il righello, con il righello.
 – In precedenza, gli scolari difettosi venivano puniti con la somministrazione di colpi di righello sulle dita o sui glutei.

 2. (Muratura) Uno strumento perfettamente dritto che viene utilizzato dal muratore per erigere una superficie perfettamente piana.
 – La miscela viene disegnata con una regola o uno spargitore sul primer raccomandato, quindi viene compattata e levigata manualmente con un galleggiante o un elicottero.  (Loïc Champoiseau & al., Rivestimenti per pavimenti industriali, Ed. Techniques Ingénieur, (s.d.), n ° C3 684, pagina 13)

 3. Principio (figurato);  MAXIM;  legge;  insegnando, e in generale tutto ciò che serve per condurre, per dirigere la mente e il cuore.
 – Offre sacrifici, agli altri dei secondo il rito albanese, a Ercole secondo il rito greco, seguendo in questo la regola stabilita da Evandro.  (Tite-Live, Histoire romaine, éd. ‘Les belles Lettres, 1940, testo stabilito da J. Bayet e tradotto da G. Baillet, volume 1, libro 1, § VII, p.13)
 – La verità, indipendente dai miei capricci, deve essere la regola dei miei giudizi;  e non commetterò un crimine in questo di quello che ammiro in quello come una virtù.  (Denis Diderot, Pensieri filosofici, Testo stabilito da J. Assézat, Garnier, 1875-77)
 – Segui la regola.  – Rispettare la regola.
 – Liberati, devia dalla regola.

 4. (Scienza) (arti) (politica) (giochi) Precetti che servono a insegnare loro i principi e i metodi che rendono più facile la loro conoscenza e la pratica più sicura;  nel modo di praticarli che è considerato solo esatto, autorizzato.
 – Le regole dello sprint in atletica prevedono dal 2002 che, se un atleta lascia i blocchi di partenza entro 100 ms (0,1 s) dopo il tiro, sarà penalizzato per una falsa partenza.  (Alexandre Dellal, Dall’allenamento alla prestazione di calcio, pagina 374, De Boeck, 2008)
 – Si stava prosciugando per il suo incarico di grammatica.  Ha detto che non ricordava più la regola del participio.  Passato.  I regali non sono d’accordo.  (Annie Saumont, Koman sa récri émé, Parigi: Julliard, 2005, Robert Laffont / bouquins / segher, 2011)
 – Quindi becco bianco che ami il basket
 Bene, stiamo andando per la mia strada;
 Sto solo cambiando un po ‘le regole:
 Noi siamo i giocatori, tu sei la palla.  (R.wan, “Let go of the affair”, nell’album Radio Cortex, 2006)

 5. (Matematica) Operazione che viene eseguita su determinati numeri, per trovare somme o numeri sconosciuti.
 – La regola del tre o della proporzione.

 6. (religione) Statuti che i religiosi di un ordine sono tenuti ad osservare.
 – Le regole e gli statuti dell’Ordine dello Spirito Santo.

 7. (fisiologia) solo mestruazioni, regole.

 traduzioni (1. Strumento per misurare o disegnare linee rette.)
 – Tedesco: lineare
 – Inglese: ruler, rule (carpenter)
 – Spagnolo: regla
 – Italiano: righello
 – Portoghese: regua
 – Russo: линейка

 traduzioni (3. Principio, massima, legge.)
 – Tedesco: Regel
 – Inglese: regola
 – Spagnolo: regla
 – Italiano: regola
 – Portoghese: preceito, regra
 – Russo: правило

 traduzioni (6. Diritto umano, ordinanza, costume, uso.)
 – Portoghese: regra

 traduzioni (mestruazioni.)
 – Portoghese: regras

 forma flessa

 regola \ ʁɛɡl \

 1. Ofetter indicativo presente semplice singolare in prima persona.
 2. Ofetter indicativo presente semplice singolare in terza persona.
 3. ofetter congiuntivo presente singolare in prima persona.
 4. ofetter congiuntivo presente singolare in terza persona.
 5. Imperativo singolare in seconda persona da regolare.
 Etimologia delle regole
 Costellazione creata da Nicolas-Louis de Lacaille nel 1752 per riempire le ultime sezioni del cielo meridionale senza denominazione.  Chiamato per la prima volta The Square and the Rule, Lacaille latinizzò il nome in Norma (“regola”) nel 1763.
 nome proprio

 Regola femminile singolare

 1. (astronomia) Costellazione del cielo meridionale, delimitata da Scorpione, Lupo, Bussola, Triangolo meridionale e Altare.
 – Quindi ecco queste nuove costellazioni nell’ordine delle salite diritte, e come riporta M. de la Caille nelle Memorie del 1752 […] XI.  The Square & the Rule, per indicare l’Architettura, e allo stesso tempo il signor de la Caille vi si unì a livello dal Triangolo meridionale che già esisteva.  (Joseph Jérôme Le François de Lalande, Astronomie: Volume 1, livre III: Des constellations méridionales, 1764)

 traduzioni
 – Tedesco: Winkelmaß
 – Inglese: Norma
 – Italiano: Regolo
 – Russo: Наугольник

 __

《 Tax history from dictionaries (en.) = Storia di Tasse dai dizionari – ITALIA ALATA 
https://italiaalata.wordpress.com/2020/04/23/tax-history-from-dictionaries-en-storia-di-tasse-dai-dizionari/ 》 
duty, allowance, duty-free, tax, toll, troll job, dutty, ground, input (en.) 
dovere;  indennità, esente, tassa, pedaggio, lavoro a troll, dovere, terra, ingresso

__

Categorie Senza categoria

Un pensiero riguardo “Historique fiscal des dictionnaires (fr.) = Storia di Tasse dai dizionari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close