Isaia 42:7 per aprire gli occhi dei ciechi, per far uscire dal carcere i prigionieri e dalle prigioni quelli che abitano nelle tenebre.

Exif_JPEG_420

Isaia 42:7 per aprire gli occhi dei ciechi,
per far uscire dal carcere i prigionieri
e dalle prigioni quelli che abitano nelle tenebre.

Salmi 10; Giobbe 3; Salmi 79:11; Proverbi 6:9:23; Salmi 22:22;

Isaia 42;

Proverbi 6:12-15,

L’ #ipocrisia
Sl 36:1-4; 5:4-6
12 L’uomo da nulla, l’uomo iniquo,
cammina con la falsità sulle labbra;
13 ammicca con gli occhi, parla con i piedi,
fa segni con le dita;
14 ha la perversità nel cuore,
trama del male in ogni tempo,
semina discordie;
15 perciò la sua rovina verrà all’improvviso,
in un attimo sarà distrutto, senza rimedio.

__

Domanda per far notare,
L’ iDentiKit del politico oltre a recitare ed accumulare tesori?

E da ricordare che il GENDER È UNA GRANDE BESTEMMIA

identikit
(http://en.wiktionary.org/wiki/identikit)

Synonyms

Tom Der

Class ACTION contro il PD per:
Genocidio gerontoiatrico,
Default aziendali
Danni ecnomici allo stato
Eversione e tradimento contro lo stato
Dichiararli tutti impresentabili

Svegliaa

__

Ci sono i militari tutti tranne per i nostri e non sono CRISTIANI ma mercenari di frode e violenza

Io sono PERSEGUITATO ma sono GESÙ

  1. Come STRATEGIA sto dicendo di DIRLO IN TV
  2. LIBERARE I MILITARI CRISTIANI RINCHIUSI dai satanisti colleghi

E col blog ITALIA ALATA WordPress di GESÙ mi seguite e si fa GIUSTIZIA senza pretesti di regime con assoldati islamici in casa
__

Da un mio messaggio estrapolo che:

Il rischio di appuntamenti è alto io cambio posto col sacco a pelo avvolte 3, 4 volte al mese

Ho poco tempo e caricare il telefono ed è assurdo, così come trovare acqua. Hanno chiuso tutti i rubimetti pubblici e ora quasi tutto

Il virus è un bluff sul blog ho scritto mettendo altre denunce in più di qualche articolo

__

5G uccelli morti

__

Cristiana Vincenzi

FORSE IL BAGNO IN MARE NEGATO DARÀ IL VIA ALLA TANTO AGOGNATA RIVOLUZIONE…… A TRIESTE CERTAMENTE SI….

__

È scritto di liberare i fratelli nei ceppi

  1. I mitari
  2. CON il TSO quante vite sconvolte dai satanisti della acab psichiatria?

Dario Marro

Una ragazzina di 12 anni cittadina italiana ha chiesto aiuto alle forze della ordine perché la famiglia non aveva soldi per fare la spesa, nel frattempo gli immigrati rifiutano il cibo datogli dalla protezione civile, perché loro volere soldi no cibo.
Però non lo dite , altrimenti i sinistri si arrabbiano, vi danno dei fasssisti e vi lasciano senza cibo né acqua.
Occhio però son democratici 😉
O Loro O Noi 🇮🇹❤️🇮🇹

Paola Gradin

Che credibilità e futuro può avere un Paese che mette come priorità l’apertura delle partite di calcio
a quella delle scuole?

[ Da Gesù; i gay ne vanno matti ]

Il servo del Signore

Is 49:1-9 (Mt 12:15-21; Ro 15:8-12)

Isaia 42:7 per aprire gli occhi dei ciechi,
per far uscire dal carcere i prigionieri
e dalle prigioni quelli che abitano nelle tenebre.

Isaia 42;
1 «Ecco il mio servo, io lo sosterrò;
il mio eletto di cui mi compiaccio;
io ho messo il mio spirito su di lui,
egli manifesterà la giustizia alle nazioni.
2 Egli non griderà, non alzerà la voce,
non la farà udire per le strade.
3 Non frantumerà la canna rotta
e non spegnerà il lucignolo fumante;
manifesterà la giustizia secondo verità.
4 Egli non verrà meno e non si abbatterà
finché abbia stabilito la giustizia sulla terra;
e le isole aspetteranno fiduciose la sua legge».
5 Così parla Dio, il SIGNORE,
che ha creato i cieli e li ha spiegati,
che ha disteso la terra con tutto quello che essa produce,
che dà il respiro al popolo che c’è sopra
e lo spirito a quelli che vi camminano.
6 «Io, il SIGNORE, ti ho chiamato secondo giustizia
e ti prenderò per la mano;
ti custodirò e farò di te l’alleanza del popolo,
la luce delle nazioni,
7 per aprire gli occhi dei ciechi,
per far uscire dal carcere i prigionieri
e dalle prigioni quelli che abitano nelle tenebre.
8 Io sono il SIGNORE; questo è il mio nome;
io non darò la mia gloria a un altro,
né la lode che mi spetta agli idoli.
9 Ecco, le cose di prima sono avvenute
e io ve ne annuncio delle nuove;
prima che germoglino, ve le rendo note».

10 Cantate al SIGNORE un cantico nuovo,
cantate le sue lodi all’estremità della terra,
o voi che scendete sul mare, e anche gli esseri che esso contiene,
le isole e i loro abitanti!

11 Il deserto e le sue città alzino la voce!
Alzino la voce i villaggi occupati da Chedar!
Esultino gli abitanti di Sela,
prorompano in grida di gioia dalla vetta dei monti!
12 Diano gloria al SIGNORE,
proclamino la sua lode nelle isole!

Gr 50:1, ecc. (2Co 10:4-5; Ap 6:2)
13 Il SIGNORE avanzerà come un eroe,
ecciterà il suo ardore come un guerriero;
manderà un grido, un grido tremendo,
trionferà sui suoi nemici.
14 «Per lungo tempo ho taciuto,
me ne sono stato tranquillo, mi sono trattenuto;
ora griderò come una che sta per partorire,
respirerò affannosamente e sbufferò a un tempo.
15 Io devasterò montagne e colline,
ne farò seccare tutte le erbe;
ridurrò i fiumi in isole,
asciugherò gli stagni.

16 Farò camminare i ciechi per una via che ignorano,
li guiderò per sentieri che non conoscono;
cambierò davanti a loro le tenebre in luce,
renderò pianeggianti i luoghi impervi.
Sono queste le cose che io farò e non li abbandonerò.

17 Ma volgeranno le spalle, coperti d’infamia,
quelli che confidano negli idoli scolpiti
e dicono alle immagini fuse:
“Voi siete i nostri dèi!”

Mt 13:9-15; De 28:30-34; Am 4:6-11
18 «Ascoltate, sordi,
e voi, ciechi, guardate e vedete!

19 Chi è cieco, se non il mio servo,
e sordo come il messaggero inviato da me?
Chi è cieco come colui che è mio amico,
cieco come il servo del SIGNORE?

20 Tu hai visto molte cose, ma non vi hai posto mente;
gli orecchi erano aperti, ma non hai udito nulla».
21 Il SIGNORE si è compiaciuto, per amore della sua giustizia,
di rendere la sua legge grande e magnifica;
22 ma questo è un popolo saccheggiato e spogliato;
sono tutti legati in caverne,
rinchiusi nelle prigioni.
Sono abbandonati al saccheggio, e non c’è chi li liberi;
spogliati, e non c’è chi dica: «Restituisci!»
23 Chi di voi presterà orecchio a questo?
Chi starà attento e ascolterà in avvenire?
24 Chi ha abbandonato Giacobbe al saccheggio
e Israele in balìa dei predoni?
Non è stato forse il SIGNORE?
Colui contro il quale abbiamo peccato,
nelle cui vie non si è voluto camminare
e alla cui legge non si è ubbidito?
25 Perciò egli ha riversato su Israele la sua ira furente
e la violenza della guerra;
la guerra l’ha avvolto nelle sue fiamme, ed egli non ha capito;
l’ha consumato, ed egli non se l’è presa a cuore.
__

Salmi 10; Giobbe 3; Salmi 79:11; Proverbi 6:9:23; Salmi 22:22;

Salmi 79:11 Giunga fino a te il gemito dei prigionieri;

secondo la potenza del tuo braccio,

salva quelli che sono condannati a morte.

Il castigo dell’empio

Sl 12; 36; 64; 94; 140

Salmi 10;

1 O SIGNORE, perché te ne stai lontano?

Perché ti nascondi in tempo d’angoscia?

2 L’empio nella sua superbia perseguita con furore i miseri;

essi rimangono presi nelle insidie tese dai malvagi:

3 poiché l’empio si gloria delle brame dell’anima sua,

benedice il rapace e disprezza il SIGNORE.

4 L’empio, con viso altero, dice:

«Il SIGNORE non farà inchieste».

Tutti i suoi pensieri sono: «Non c’è Dio!»

5 Le sue vie sono prospere in ogni tempo;

cosa troppo alta per lui sono i tuoi giudizi;

con un soffio egli disperde tutti i suoi nemici.

6 Egli dice in cuor suo: «Non sarò mai smosso;

d’età in età non m’accadrà male alcuno».

7 La sua bocca è piena di maledizione, di frodi e di violenza;

sotto la sua lingua c’è malizia e iniquità.

8 Egli sta in agguato nei villaggi;

uccide l’innocente in luoghi nascosti;

i suoi occhi spiano il misero.

9 Sta in agguato nel suo nascondiglio come un leone nella sua tana;

sta in agguato per sorprendere il misero;

egli sorprende lo sventurato trascinandolo nella sua rete.

10 Se ne sta quatto e chino,

e gli infelici soccombono alla sua forza.

11 Dice in cuor suo: «Dio dimentica,

nasconde la sua faccia, non vedrà mai».

12 Ergiti, o SIGNORE! O Dio, alza la tua mano!

Non dimenticare i miseri.

13 Perché l’empio disprezza Dio?

Perché dice in cuor suo: «Non ne chiederà conto?»

14 Invece tu hai visto; poiché tu tieni conto della malvagità e dei soprusi

per poi ripagare con la tua mano.

A te si abbandona il misero;

tu sei il sostegno dell’orfano.

15 Spezza il braccio dell’empio e del malvagio;

punisci la sua empietà, e tu non la ritrovi più.

16 Il SIGNORE è re in eterno;

le nazioni sono state sterminate dalla sua terra.

17 O SIGNORE, tu esaudisci il desiderio degli umili;

tu fortifichi il cuor loro, porgi il tuo orecchio

18 per render giustizia all’orfano e all’oppresso,

affinché l’uomo, che è fatto di terra, cessi d’incutere spavento.

__

Il lamento di Giobbe

Gr 20:14-18

Giobbe 3;

1 Allora Giobbe aprì la bocca e maledisse il giorno della sua nascita.

2 E cominciò a parlare così:

3 «Perisca il giorno che io nacqui

e la notte in cui si disse: “È stato concepito un maschio!”

4 Quel giorno si converta in tenebre,

non se ne curi Dio dall’alto,

né splenda su di esso la luce!

5 Se lo riprendano le tenebre e l’ombra di morte,

resti su di esso una fitta nuvola,

le eclissi lo riempiano di paura!

6 Quella notte diventi preda di un buio cupo,

non venga contata tra i giorni dell’anno,

non entri nel novero dei mesi!

7 Quella notte sia notte sterile

e non vi si oda grido di gioia.

8 La maledicano quei che maledicono i giorni

e sono esperti nell’evocare il drago.

9 Si oscurino le stelle del suo crepuscolo,

aspetti la luce e la luce non venga,

e non contempli le palpebre dell’alba,

10 poiché non chiuse la porta del grembo che mi portava

e non celò l’affanno agli occhi miei.

11 Perché non morii fin dal seno di mia madre?

Perché non spirai appena uscito dal suo grembo?

12 Perché trovai delle ginocchia per ricevermi

e delle mammelle da poppare?

13 Ora giacerei tranquillo,

dormirei, e avrei così riposo

14 con i re e con i consiglieri della terra

che si costruirono mausolei,

15 con i prìncipi che possedevano oro

e che riempirono d’argento le loro case;

16 oppure, come l’aborto nascosto,

non esisterei,

sarei come i feti che non videro la luce.

17 Là cessano gli empi di tormentare gli altri.

Là riposano gli stanchi,

18 là i prigionieri hanno pace tutti insieme,

senza udir voce d’aguzzino.

19 Piccoli e grandi sono là insieme,

lo schiavo è libero dal suo padrone.

20 Perché dare la luce all’infelice

e la vita a chi ha l’anima nell’amarezza?

21 Essi aspettano la morte che non viene,

la ricercano più che i tesori nascosti.

22 Si rallegrerebbero fino a giubilarne,

esulterebbero se trovassero una tomba.

23 Perché dar vita a un uomo la cui via è oscura,

e che Dio ha stretto in un cerchio?

24 Io sospiro anche quando prendo il mio cibo,

e i miei gemiti si spargono come acqua.

25 Non appena temo un male, esso mi colpisce;

e quel che mi spaventa, mi piomba addosso.

26 Non trovo riposo, né tranquillità,

né pace,

il tormento è continuo!»

__

Salmi 79:11 Giunga fino a te il gemito dei prigionieri;

secondo la potenza del tuo braccio,

salva quelli che sono condannati a morte.

__

Proverbi 6:9:23;

9 Fino a quando, o pigro, te ne starai coricato?

Quando ti sveglierai dal tuo sonno?

10 Dormire un po’, sonnecchiare un po’,

incrociare un po’ le mani per riposare…

11 La tua povertà verrà come un ladro,

la tua miseria, come un uomo armato.

L’ipocrisia

Sl 36:1-4; 5:4-6

12 L’uomo da nulla, l’uomo iniquo,

cammina con la falsità sulle labbra;

13 ammicca con gli occhi, parla con i piedi,

fa segni con le dita;

14 ha la perversità nel cuore,

trama del male in ogni tempo,

semina discordie;

15 perciò la sua rovina verrà all’improvviso,

in un attimo sarà distrutto, senza rimedio.

Le cose che il Signore odia

16 Sei cose odia il SIGNORE,

anzi sette gli sono in abominio:

17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda,

le mani che spargono sangue innocente,

18 il cuore che medita disegni iniqui,

i piedi che corrono frettolosi al male,

19 il falso testimone che proferisce menzogne,

e chi semina discordie tra fratelli.

20 Figlio mio, osserva i precetti di tuo padre,

e non trascurare gli insegnamenti di tua madre;

21 tienili sempre legati al cuore

e attaccati al collo.

22 Quando camminerai, ti guideranno;

quando dormirai, veglieranno su di te;

al tuo risveglio ti parleranno.

23 Il precetto è infatti una lampada,

l’insegnamento una luce,

le correzioni e la disciplina sono la via della vita,

__

Salmi 22:22 Io annuncerò il tuo nome ai miei fratelli,

ti loderò in mezzo all’assemblea.

__

Alessandro Vegas

Il sistema immunitario ha bisogno di essere stimolato per crescere bene – affermano numerosi scienziati di fama mondiale-. L’aria aperta è il posto migliore per proteggere soprattutto i bambini. Il sole è un ottimo “disinfettante naturale”. I suoi raggi diretti, uccidono un gran numero di germi e virus. Sono tantissimi ormai gli studi che dimostrino quanto lo stare all’aria aperta aiuti il benessere fisico e mentale di grandi e piccini.La luce solare, aumenta il rilascio di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, che a sua volta riduce stati d’ansia e aggressività. La paura, l’ansia sono reazioni umane naturali e comprensibili in situazioni di emergenza ma che è necessario gestire e controllare il più possibile. Lo sappiamo tutti ma non tutti sappiamo come gestire queste manifestazioni. E nemmeno veniamo aiutati dalla comunicazione esterna che, in molti casi, aggiunge ansia ad ansia, dando informazioni mai veritiere.
Un aspetto è scientificamente provato: più siamo stressati più siamo vulnerabili al virus perché le nostre difese immunitarie si abbassano.
L’ansia prospera sull’incertezza, e in questi momenti di diffusione del virus di Wuhan molti di vivono in continuo stato di incertezza con domande ricorrenti del tipo: quanto rischio? quanto rischia la realtà che mi circonda?.
Ansia e stress diminuiscono le difese immunitarie, e il panico potrebbe essere più pericoloso dello stesso virus. Non bisogna essere ossessionati dalle notizie.Vi è un punto in cui la spasmodica raccolta di informazioni non è più un giusto bisogno di conoscenza ma un’ossessione a cercare risposte che ci possano tranquillizzare. E questo punto ci fa passare il confine del razionale e ci fa entrare nella terra della ossessione.
Adesso capite perche’ ci hanno rinchiuso in casa? Forse no, ma ve lo dico io: per avere una popolazione di grandi e bambini mutati sia fisicamente che psicologicamente, quindi piu’ manovrabili. Il problema non e’ il Virus, ma coloro che lo hanno diffuso volutamente, complici i governi mondiali. Se ci fate caso i capi partito ( non certo Leader) sono sempre in giro e non hanno assolutamente paura del Virus. E’ ovvio che le video conferenze che fanno sono tutta una messa in scena, per aumentare ancora di più la paura. Il Virus esiste, ma e’ stato costruito in laboratorio per decimare la popolazione mondiale. Continuate a stare a casa, non ribellatevi a degli uomini senza scrupoli, che per avidità in un mese vi hanno gia’ demolito, pensate come sarete ridotti a fine luglio. Il Disegno è chiaro, ma non a tutti, il popolo italiano mediocre è facilmente influenzabile, e quindi non terrà manco conto di quel che ho scritto.

Da Gesù:
I media se istruissero anzicchè essere un mercato di volgarità e VIOLENZA nei Programmi per ragazsi e bambini?

https://www.facebook.com/groups/1145875462426675/permalink/1148760712138150/

__

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close