…i bestiali di satana impongono legge Gli arrivisti che prostituiscono anche gli altri

Insostenibile un tempo, ma i bestiali di satana impongono legge
Gli arrivisti prostituiscono anche gli altri

Cosa accade?
Con l’emissione di denaro virtuale hanno potuto garantirsi leggi e armi
Hanno reso la votazione inerme e le opere sono di VIOLENZA,

Violenza sui BAMBINI E IN ABBONDANZA

Il pretesto fittizio è stato il debole da tutelare nel Montevideo Signore

Così la PEDOFILIA e la prostituzione è anche business

Invasione di bestiali e il supporto monetario incluso nella SPESA

Il peccato è il peccatore oggi inverosimilmente è garantito e protetto

SATANISMO estremo in ogni posizione di ente statale

BIBBIANO È OVUNQUE
I GENDER sono nelle istruzioni invece che essere lapidati insegnano nelle scuole dell’INFANZIA

Marseille in Francia è la RAPPRESENTAZIONE DI SODOMA E GOMORRA

Preti PEDOFILI E OMOSESSUALI sono alla guida

Giovanni 15:18-23; Luca 6:22

L’odio del mondo verso coloro che credono in Cristo
(Mt 10:22-33; Gv 16:1-3, 33) Gv 3:18-19

18 «Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato me. 19 Se foste del mondo, il mondo amerebbe quello che è suo; poiché non siete del mondo, ma io ho scelto voi in mezzo al mondo, perciò il mondo vi odia.

20 Ricordatevi della parola che vi ho detta: “Il servo non è più grande del suo signore”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

21 Ma tutto questo ve lo faranno a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato. 22 Se non fossi venuto e non avessi parlato loro, non avrebbero colpa; ma ora non hanno scusa per il loro peccato. 23 Chi odia me, odia anche il Padre mio.

La legge e la fede
(Ga 4:9-20; 1Te 1:5-6) Ro 4; 3:19, ecc.

Galati 3:1 O Galati insensati, chi vi ha ammaliati, voi, davanti ai cui occhi Gesù Cristo è stato rappresentato crocifisso? 2 Questo soltanto desidero sapere da voi: avete ricevuto lo Spirito per mezzo delle opere della legge o mediante la predicazione della fede? 3 Siete così insensati? Dopo aver cominciato con lo Spirito, volete ora raggiungere la perfezione con la carne? 4 Avete sofferto tante cose invano? Se pure è proprio invano. 5 Colui dunque che vi somministra lo Spirito e opera miracoli tra di voi, lo fa per mezzo delle opere della legge o con la predicazione della fede?
6 Così anche Abraamo credette a Dio e ciò gli fu messo in conto come giustizia. 7 Riconoscete dunque che quanti hanno fede sono figli d’Abraamo. 8 La Scrittura, prevedendo che Dio avrebbe giustificato gli stranieri per fede, preannunciò ad Abraamo questa buona notizia: «In te saranno benedette tutte le nazioni». 9 In tal modo, coloro che hanno la fede sono benedetti con il credente Abraamo. 10 Infatti tutti quelli che si basano sulle opere della legge sono sotto maledizione; perché è scritto: «Maledetto chiunque non si attiene a tutte le cose scritte nel libro della legge per metterle in pratica». 11 E che nessuno mediante la legge sia giustificato davanti a Dio è evidente, perché il giusto vivrà per fede. 12 Ma la legge non si basa sulla fede; anzi essa dice: «Chi avrà messo in pratica queste cose, vivrà per mezzo di esse». 13 Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo divenuto maledizione per noi (poiché sta scritto: «Maledetto chiunque è appeso al legno»), 14 affinché la benedizione di Abraamo venisse sugli stranieri in Cristo Gesù, e ricevessimo, per mezzo della fede, lo Spirito promesso.

La legge e la promessa
(Mi 7:20; At 3:25-26)(Ro 4:13-17; 10:4-13; Ef 3:6)
15 Fratelli, io parlo secondo le usanze degli uomini: quando un testamento è stato validamente concluso, pur essendo soltanto un atto umano, nessuno lo annulla o vi aggiunge qualcosa. 16 Le promesse furono fatte ad Abraamo e alla sua progenie. Non dice: «E alle progenie», come se si trattasse di molte; ma, come parlando di una sola, dice: «E alla tua progenie», che è Cristo. 17 Ecco quello che voglio dire: un testamento che Dio ha stabilito anteriormente, non può essere annullato, in modo da render vana la promessa, dalla legge sopraggiunta quattrocentotrent’anni più tardi. 18 Perché se l’eredità viene dalla legge, essa non viene più dalla promessa; Dio, invece, concesse questa grazia ad Abraamo, mediante la promessa.
19 Perché dunque la legge? Essa fu aggiunta a causa delle trasgressioni, finché venisse la progenie alla quale era stata fatta la promessa; e fu promulgata per mezzo di angeli, per mano di un mediatore. 20 Ora, un mediatore non è mediatore di uno solo; Dio invece è uno solo.
21 La legge è dunque contraria alle promesse di Dio? No di certo; perché se fosse stata data una legge capace di produrre la vita, allora sì, la giustizia sarebbe venuta dalla legge; 22 ma la Scrittura ha rinchiuso ogni cosa sotto peccato, affinché i beni promessi sulla base della fede in Gesù Cristo fossero dati ai credenti. 23 Ma prima che venisse la fede eravamo tenuti rinchiusi sotto la custodia della legge, in attesa della fede che doveva essere rivelata. 24 Così la legge è stata come un precettore per condurci a Cristo, affinché noi fossimo giustificati per fede. 25 Ma ora che la fede è venuta, non siamo più sotto precettore; 26 perché siete tutti figli di Dio per la fede in Cristo Gesù. 27 Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. 28 Non c’è qui né Giudeo né Greco; non c’è né schiavo né libero; non c’è né maschio né femmina; perché voi tutti siete uno in Cristo Gesù. 29 Se siete di Cristo, siete dunque discendenza d’Abraamo, eredi secondo la promessa.

Luca 6:22 Beati voi, quando gli uomini vi odieranno, e quando vi scacceranno da loro, e vi insulteranno e metteranno al bando il vostro nome come malvagio, a motivo del Figlio dell’uomo.

__

I DELITTI CHI LI VIOLA

BIBBIANONOTE

CSMnote e Corte Costituzionale per crimini contro l’umanità.

VATICANO e VITTIME a satana / moloc

http://www.lafedequotidiana.it/moloch-al-colosseo-scandalo-tra-i-fedeli-cattolici/

__

DITTATURA COERCIZIONE
MALA FEDE DEI GENDER OVUNQUE #POSTOFISSO #LODO_ALFANO

ITALIA_ALATA_cia e dittatura gender

CODICE_PENALE

ITALIA_ALATA_TSO

ITALIA_ALATA_CRIMINI

__

Levitico 20:1-8;
1 Il SIGNORE disse ancora a Mosè: 2 «Dirai ai figli d’Israele:
“Chiunque dei figli d’Israele o degli stranieri che abitano in Israele sacrificherà uno dei suoi figli a Moloc dovrà essere messo a morte; il popolo del paese lo lapiderà. 3 Anche io volgerò la mia faccia contro quell’uomo, e lo eliminerò dal mezzo del suo popolo, perché avrà sacrificato dei figli a Moloc per contaminare il mio santuario e profanare il mio santo nome. 4 Se il popolo del paese chiude gli occhi quando quell’uomo sacrifica i suoi figli a Moloc, e non lo mette a morte, 5 io volgerò la mia faccia contro quell’uomo e contro la sua famiglia e li eliminerò dal mezzo del loro popolo, lui con tutti quelli che come lui si prostituiscono a Moloc.
6 Se qualche persona si rivolge agli spiriti e agli indovini per prostituirsi andando dietro a loro, io volgerò la mia faccia contro quella persona, e la toglierò via dal mezzo del suo popolo. 7 Santificatevi dunque e siate santi, perché io sono il SIGNORE vostro Dio. 8 Osservate le mie leggi, e mettetele in pratica. Io sono il SIGNORE, e vi santifico.

__

Rosa Speranza

Bibbiano é una metodica applicata in tutta Italia. Se la donna denuncia viene accusata dal Tribunale di essere pazza con conniventi periti, per screditare le sue dichiarazioni e dar credito al carnefice invertendo la normativa di Istanbul, anche se ha certificati medici. E le tolgono I figli per affidarli al carnefice, maltrattante per diseducarli e creare una nuova generazione di “deboli”. Se i genitori sono brave persone ma con difficoltà economiche o poco acculturati in diritto, si inventano tramite le Assistenti Sociali che non siete genitoriali, per incuria o ipercuria vi tolgono i figli e affidano i minori in casa famiglia, anche se la legge (non i deus ex Macchina dei magistrati) dice che nell’interesse del minore si cerca di darlo momentaneamente in affido ai parenti!!! Se obiettato troppo contro la dittatura della magistratura questa vi accusa penalmente per annientarvi. Tutto per autoreferenziale il sistema!!!
I personaggi sono sempre in accordo al fine lucrarci su. Sempre gli stessi consulenti sempre le stesse Assistenti Sociali confermate con bando ad hoc dai Sindaci di ambito territoriale per essere asservite al sistema. In Sicilia, persino, se il sindaco é contrario al sistema, il Comune viene commissariato per mafia. Ora di documentazione ognuno di noi ne ha tanta, che dite se ci uniamo e denunciamo non nelle procure competenti ma alla Corte Costituzionale per crimini contro l’umanità. Fatemi sapere e scrivete

__

https://ilmanifesto.it/50-bombe-nucleari-usa-dalla-turchia-ad-aviano/?fbclid=IwAR2MUMo-Mapqm9gKBVBKFbE2dD5hMkzUVTcZHOBcjkbiNbLv6_dfWJO5RyU

__

acab con #AGENDA21

https://www.welt.de/politik/ausland/article201497034/Defender-2020-USA-planen-militaerische-Grossuebung-mit-37-000-Soldaten-in-Europa.html__

《 Totalitarismo _PEDOFILO soverchiante nelle Istituzioni e IN GIUSTIZIA coi militari froci e #salvini sboldrini – ITALIA ALATA

https://italiaalata.wordpress.com/2020/03/07/totalitarismo-_pedofilo-soverchiante-nelle-istituzioni-e-in-giustizia-coi-militari-froci-e-salvini-sboldrini/

__

Guerra batterologica
Da
Barbara Matani

Bertrand Russell nel 1951, auspicava mezzi di sterminio ancora più efficaci: “Attualmente, la popolazione mondiale aumenta di circa 58.000 unità al giorno. La guerra, finora, non ha avuto effetti consistenti sul rallentamento della crescita demografica, che è continuata, nonostante le ultime due guerre mondiali.
La guerra è stata finora deludente sotto questo aspetto ma, forse, la guerra batteriologica si rivelerà più efficace.
Se una peste nera potesse scoppiare in tutto il mondo, ad ogni generazione, i sopravvissuti potrebbero procreare liberamente senza popolare troppo questo pianeta. Tutto ciò potrebbe sembrare spiacevole, ma che importa? Le persone di grande intelletto sono indifferenti alla felicità, sopratutto se si tratta di quella degli altri”
Dal libro “ONU gioco al massacro”
di Franco Adessa

Corona Virus da

Magdi Cristiano Allam

L’Istituto Superiore di Sanità afferma che l’epidemia di Coronavirus in Italia non ha a che fare con la Cina e che la trasmissione dei contagi è tutta interna all’Italia. Vengono sconfessate le tesi del Governo, dell’opposizione e dei mezzi di comunicazione di massa

Cari amici, ieri l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato un comunicato stampa (20/2020) dal titolo “Coronavirus, trasmissione in Italia per tutti i casi ad eccezione dei primi tre”, in cui si afferma che che “la trasmissione dell’infezione da Sars-Cov-2 è avvenuta in Italia per tutti i casi, ad eccezione dei primi tre segnalati dalla regione Lazio che si sono verosimilmente infettati in Cina, ed è stata poi segnalata dalla regione Lombardia una persona di nazionalità iraniana, tuttavia non è stato indicato dove possa essere avvenuto il contagio anche se la persona si è verosimilmente infettata in Iran”.
Più esplicitamente significa che nessun caso dell’epidemia di Coronavirus che si sta diffondendo in Italia ha a che fare direttamente con la Cina. I due turisti cinesi e l’italiano rientrato da Wuhan, che si sono infettati in Cina, sono stati isolati e non hanno trasmesso a nessuno la malattia.
Sempre l’Istituto Superiore di Sanità chiarisce che “la maggior parte dei casi segnalati in Italia riportano un collegamento epidemiologico con altri casi diagnosticati in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, le zone più colpite dall’epidemia”. L’indagine mette in evidenza che ci sono diverse conferme relative al fatto che il Coronavirus circolasse in Italia da molto tempo, ben prima di quando è esplosa l’epidemia a Codogno, dove i positivi erano già malati di seconda o terza generazione.

Questa analisi scientifica rivoluziona il racconto che ci è stato finora dato dal Governo, più in generale dalla classe politica, e dai mezzi di comunicazione di massa, in cui si addita la Cina come l’epicentro dell’epidemia che ha ormai contagiato circa cento Stati del mondo. Si smonta la tesi di un virus prodotto in un laboratorio di Wuhan, epicentro dell’epidemia in Cina, da usare come arma batteriologica. Viene meno la tesi secondo cui l’epidemia si sarebbe diffusa in Italia perché da subito non si è bloccato l’ingresso di tutti i viaggiatori dalla Cina. Cade la tesi del “Paziente zero” tedesco che avrebbe scatenato l’epidemia. Risulta del tutto inconsistente la tesi secondo cui gli Stati Uniti, che si apprestano a fare delle esercitazioni militari in Europa, sarebbero responsabili delle epidemie di Coronavirus in Cina e in Italia per ritorsione all’accordo commerciale “La nuova via della seta” stipulato tra i due Paesi.

Cari amici, i fatti sono fatti, non hanno alcun colore politico né alcuna connotazione ideologica. È grave il fatto che il Governo innanzitutto, ma anche l’opposizione, abbiano da fine gennaio ad oggi impostato la loro strategia di contrasto del Coronavirus come se fosse una realtà estranea al nostro tessuto sanitario e sociale, un fattore patogeno importato dalla Cina. È grave il fatto che il Governo isolando in modo totale l’Italia dalla Cina abbia provocato danni economici rilevanti alle nostre imprese. É grave il fatto che i mezzi di comunicazione di massa abbiano alimentato una fobia nei confronti della Cina, pur in assenza di evidenze scientifiche sulla sua responsabilità. Questa realtà ci deve insegnare ad attenerci ai fatti che si sostanziano di un contenuto oggettivo, assoluto e universale.

__

Da Napoli cura sul virus ?

http://www.meteoweb.eu/2020/03/coronavirus-buone-notizie-da-napoli-armaco-efficace-anche-su-pazienti-gravi/1402910/

__

Del 11/03/20

《 SATANA GENDER PEDOFILIA BOLLETTINO DI GUERRA del 11/03/2020 – ITALIA ALATA

https://italiaalata.wordpress.com/2020/03/11/satana-gender-pedofilia-bollettino-di-guerra-del-11-03-2020/

__

Del 09/03/20

《 Totalitarismo _PEDOFILO soverchiante nelle Istituzioni e IN GIUSTIZIA coi militari froci e #salvini sboldrini – ITALIA ALATA

https://italiaalata.wordpress.com/2020/03/07/totalitarismo-_pedofilo-soverchiante-nelle-istituzioni-e-in-giustizia-coi-militari-froci-e-salvini-sboldrini/

《 Su Salute con giusta alimentazione vs allegorici algorittimi; E rimedi naturali e da me stesso provati – ITALIA ALATA

https://italiaalata.wordpress.com/2020/02/24/su-salute-con-giusta-alimentazione-vs-allegorici-algorittimi-e-rimedi-naturali-e-da-me-stesso-provati/

__

Mauro Grimolizzi

Avvocati d’Italia muovetevi, per cortesia… o avete paura? … qui siamo in presenza di due possibili reati per colpa: attentato alla salute pubblica oppure procurato allarme … tertium non datur …

In sostanza, in questo modo, con i decreti ultimi, la cura giuridica ed organizzativa è stata peggio della malattia stessa ….

Se non ci saranno le giuste leggi a tutela di equilibri sociali ed economici dopo il covid-19, l’esercito nelle strade non occorrerà per fare rispettare l’emergenza sanitaria, ma per sedare le giuste rivolte sociali ….
meditate gente, meditate ….

__

Magistrato PERSEGUITATO #PAOLO_FERRARO

  1. Questo post per il novennale del MEMORIALE, depositato a Perugia il 7 marzo del 2011, e ventuno post numerati riprodotti anche in sequenza subito sotto ed in ciascuno dei profili di Paolo Ferraro [Paolo Ferraro Paolo Ferraro Paolo Ferraro Paolo Ferraro Paolo Ferraro Sei Paolo]. POST che fissano i passaggi più allarmanti di un “esemplare” percorso di distruzione professionale, civile e tentata manipolazione personale a suo modo unico nella storia del nostro paese, e che lascia sbigottiti. Una cordata deviata incistata nel mondo giudiziario romano con pericolose coileganze ed inquietanti collegamenti che sottolineano una attività sostanzialmente eversiva, protrattasi indisturbata sino alla GRANDEDISCOVERY..
    UN SERVIZIO DI INFORMAZIONE PARZIALE QUALE SALUTO CONCLUSIVO: neanche tutta la grandediscovery è riuscita a contenere tutto quello che è stato certamente e sempre con prove e riscontri fatto per tentare di distruggere il magistrato Paolo Ferraro, ex magistrato, (forse) per ora.
    Avevamo vari obiettivi quasi tutti raggiunti, e i SITI GLOBALI ILFILODELMAGISTRATO, promessi sin dal 2011, sono la testimonianza ed al contempo la prova incorporata e centellinata fatto per fatto di tutto ciò.
    Da due anni ci rivolgevamo in realtà solo alle sacche di legalità istituzionali, proprio comprendendo i limiti collettivi emersi nella rete, ed abbiamo lastricato il nostro lavoro informativo e formativo con oltre sei milioni di mail con prove dirette incorporate (anche video estratti di prove) pervenute a “domicilio informatico”, che hanno creato sgomento ma consapevolezza e vaglio diretto da parte di chi nelle istituzioni, sapendo, può o poteva intervenire con strumenti e poteri legali.
    E’ arrivato il momento di mettere definitivamente in secondo piano la rete (FB) che non sa coagulare forze reali e creare azione concreta, anche per una insipienza invincibile.
    La grandediscovery prosegue nelle azioni conclusive che sono decisive, ma spettano a me individualmente.
    Un anno fertile il 2020.
    IL FILO DEL MAGISTRATO-SITI GLOBALI
    https://www.ilfilodelmagistrato.it/
    https://www.ilfilodelmagistrato.com

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

21,0 A 9 anni esatti dal 7 marzo 2011: allora veniva depositato un memoriale ed una denuncia da chi aveva scoperto un intreccio diabolico tra componente militar deviata e un coagulo nella sostanza eversivo incistato nella Procura romana, un coagulo potente trasversale che è riuscito ad impedire per dieci anni l’emergere a livello istituzionale ufficiale delle proprie malefatte, ponendo in essere poi oggi tutto quel che è servito anche ad arginare parzialmente il colpo diretto od indiretto ricevuto dalle indagini di Perugia.
Vi sono tre appuntamenti in cantiere i giudizi di merito dinanzi al TAR ed al Cds e le vicende processuali funzionali al seppellimento di tutta la grandediscovery che, apparentemente volute risolvere con un pari e patta, aspettano il dovuto campanello di allarme e sollecito per Perugia nonché una impugnazione di legalità (non si “pacifica” un duplice incarico peritale abnorme, reiterato per fini ultronei al potere esercitato, sol perchè solo “poi” revocato in quanto “erroneo” per tabulas, e non si dichiara estinto per prescrizione ciò che non costituisce reato per vari profili).
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/hanno-superato-ogni-limite/index.html

20.0 Nel marzo 2020 Il terremoto giudiziario della indagine di Perugia sembra aver scoperchiato solo a metà la cordata deviata romana, mentre la saldatura/le connessioni tra quello che si sa delle indagini e le prove della grandediscovery permettono di affermare che tutta la cordata deviata è allo scoperto. Nonostante ciò appare che il CSM sia in qualche modo saldamente in mano non tanto alla corrente. di Area, ma a coloro che nella stretta cordata deviata romana hanno avuto un ruolo eminente di alta supervisione, avvalendosi di bracci sinistri e destri. La spinta di legalità che ha soffiato per due anni sarebbe finita ?! E si va verso la “pacificazione” interna come se lo scontro interno tra due componenti sia l’unico orizzonte possibile, poi accreditandosi nomi e cognomi. pacificanti negli incarichi direttivi nodali ?! ?! Così se la racconta e racconta pubblicamente Giuseppe Cascini .. lanciando segnali. A noi sembra che se il cervello pensante della cordata deviata e la sua cerchia dominano le scelte (magari giuste nel caso di Roma) ma il magistrato che ha messo dieci anni di vita a disposizione delle istituzioni a difesa esterna della legalità non vede giustizia pur avendo un grande e consapevole ascolto nelle sacche istituzionali di legalità, non solo non si è raggiunto l’obiettivo gobale di legalità necessaria ma si rischia solo una cicatrizzazione che lascia sotto la infezione, pari pari. Di quella e degli intrecci deviati con un certo mondo militare non si parla ancor da parte della magistratura.e forse questo avviene per difficoltà investigative e per la saldatura di interessi di un certo cemento eversivo targato di sinistra con quel cemento eversivo di destra che avendo fornito gli strumenti per anni ha fornito anche cospicue coperture necessarie a non ledere gli “strumenti”.
Perugia deve essere in grado di assolvere il suo compito o molto sarà stato inutile. Ora vedremo.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/l-anti-stato-non-e-riuscito-a-piegare-irreversibilmente-lo-stato/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-venusiano-vesuviano-e-tutti-gli-altri-news-da-paolo-ferraro/index.html
https://www.repubblica.it/politica/2020/03/04/news/csm_nomina_procuratore_roma_prestipino_lo_voi_creazzo-250204169/

19.0 Nel frattempo, tra il 2018 e 2019, mentre con il processetto artefatto si tentava di distruggere finalmente in “contro tempo” il testimone dei testimoni scomodo ed autore delle GRANDEDISCOVERY1, 2 e 3, le indagini di Perugia sulla cordata deviata romana scoperchiavano un intero spaccato incostituzionale e criminale negli orditi a danno del Procuratore di Roma Pignatone, e nelle attività di dossieraggio ed eliminazione degli”avversari”. Il tutto veniva raffigurato come uno scontro di potere interno, ma in realtà si arrivava alle conclusioni cui era giunto Paolo Ferraro almeno dal 2011.
E la cordata deviata romana nella sua interezza è quella che Paolo Ferraro denunciava dal 2011, che ebbe un preciso, provato e determinato ruolo nella ambiremmo “provvisoria” eliminazione professionale del magistrato Paolo Ferraro ed eliminazione di molti altri che hanno dovuto soccombere e non hanno avuto la fortuna e capacità di resistere sino ad oggi, dinanzi ad una scalata gestita comunque in modo eversivo e criminale, quando non con modalità coperte o segrete supportate da componenti militari deviate.
https://www.facebook.com/PAOLOMAG/videos/2686895594737742/
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-venusiano-vesuviano-e-tutti-gli-altri-news-da-paolo-ferraro/index.html

18.0. NEW Preparato dal settembre 2011 si scatenava tra il novembre 2018 ed il dicembre 2019 il processetto di “diffamazione” costruito ad arte, con il nuovo tentativo per l’ennesima volta fallito di far dichiarare questa volta addirittura “incapace di intendere e volere” l’ex per ora magistrato Paolo Ferraro. Ciò tuttavia avveniva mentre le indagini di Perugia scavano nella cordata deviata romana, anzi proprio a causa del contesto a rischio per la cordata denunciata. Il processo dopo che erano state revocate nel dicembre 2019 le ordinanze abnormi di conferimento di Incarico sulla incapacità di intendere e volere, si è concluso nel febbraio 2020 con sentenza di Non doversi procedere perché estinti i reati per intervenuta prescrizione, nonostante si vertesse di fatti non costituenti reato, pluri scriminati e propalati nell’ambito del dovere diritto di informazione pubblica su vicende di interesse pubblico rappresentate in modo continente. La strenua difesa nel e dal processo finalizzato, ricostruita analiticamente costituisce un monito storico ed un protocollo di difesa a “modello”. La sentenza qualunque motivazione adotti, sarà impugnata per mancata assoluzione piena, dovuta ai sensi art 129 cpp.
Tutto è dettagliatamente illustrato in molti articoli dettagliatissimi ed irti di prove ed argomentazioni ai links in indice “LA FASE FINALE”
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/index.html

17.0 Dal 2016 al 2017. L’inaspettato rilancio giuridico politico ed istituzionale della attività volta a far emergere la grandediscovery anche in ambiti statuali, segnato dal ricorso al Cds e dalla denuncia pubblica di una operazione tentata per far affossare il ricorso, dalla indomita prosecuzione in appello del giudizio di divorzio dalla “agente”, con la contemporanea pubblicazione di video di prova incandescenti che ormai richiamavano attenzione di tutti proprio sulla cordata deviata romana, avrebbe avuto la nuova molteplice reazione violenta nel 2018, segnata da una sentenza di appello civile denunciata al CSM e dall’avvio concreto del processo penale strumentale per “diffamazione” che aveva lo scopo iniziale di sancire in via ufficiale la non verità di tutto quanto ricostruito a partire dagli eventi del 2009 e 2011.
https://ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-caso-paolo-ferraro-portato-al-consiglio-di-stato/index.html
https://ilfilodelmagistrato.it/B/GD/odora-di-giberne-e-tanker-questa-vicenda-che-si-ingigantisce-sempre-di-piu/index.html
https://ilfilodelmagistrato.it/B/GD/perseverando-diabolicamente-si-vennero-perdendo/index.html
https://ilfilodelmagistrato.it/B/GD/a2-4-una-sentenza-a-struttura-deliroide-continuano/index.html
ALCUNI VIDEO DI PROVA DIRETTA SU https://ilfilodelmagistrato.it/F/A/indexVIDEAUDIO.html
133 A La grandediscovery vicenda amonte parte prima. La scoperta di una vicenda “unica”.mp4 (83,4 MB)
133 B La grandediscovery vicenda a monte parte seconda. IL trattamento e metodi operativi.mp4
133 C La grandediscovery vicenda a monte parte terza. Il grande inganno imploso.mp4
133 D Stracci da passare tremiti colpo di pistola e buonanotte.mp4(15,7 MB)
***133 E MISSION IMPOSSIBLE. ***Servizi deviati inchiodati
147 Nella giusta rete Silvia Canali Stefano Pesci e la cordata esoterico deviata romana.mp4 (70,6 MB)
149 Una intera strategia allo scoperto dal CASO PAOLO FERRARO e dalla grandediscovery.mp4 (121 MB)

  1. Sabrina la monarch -Irina-. La trap destinata al magistrato Paolo Ferraro.mp4(14,7 MB)
    153 IL IX girone. Borghesia di Stato, professionale e accademica deviate.mp4 (106,4 MB)
    154 La telefonata tra provocazione ragionamento e ammissioni Francesco Bruno Paolo Ferraro.mp4

16.0 Proprio tra il 2014 e 2016 venivano immesse in rete le prove dirette principali oggi inttrodotte all’interno del sito GLOBALE ILFILODELMAGISTRATO “PROVE OFFLINE VIDEO AUDIO REGISTRAZIONI AMBIENTALI, TRA PRESENTI E TELEFONICHE”. MA la scoperta sull’impresa chimico farmaceutica (GRANDEDISCOVERY 2) e la sconfitta ennesima del tentativo ulrimo di destabilizzazione socio sessual affettiva, ebbero a scatenare una violenta reazione. Per la ennesima volta avevo intuito e adottato strumenti di difesa tali da incastrare pure il tentativo militar deviato ultimo con prove sconvolgenti. Solo che questa volta avevano posto in essere immissiioni nel mio ambiente di vita (casa) e agito sulla moglie Patrizia. Anche da questo sono riuscito ad uscire intero.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/linquinamento-della-politica-e-della-societa-anche-con-metodologie-certamente-militari-e-ormai-un-dato-reale-e-concreto/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/F/A/indexVIDEAUDIO.html

15.0 Nel gennaio 2014 convergevano una infausta (per essi) trasmissione radio dalla quale erano emersi soggetti insospettabili ed a loro modo importanti e tutti. Individuati, partecipare ad una attività orchestrata di diffamazione a mio danno, tentativo esplosogli in mano, ed un mellifluo approccio dell’allora Sottosegretario del Mistero di Giustizia Cosimo Ferri, poi riemerso alle cronache pubbliche grazie alle indagini gestite dalla Procura di Perugia nel 2018-2019. Tutto ciò veniva poco prima della pubblicazione sino al novembre 2014 di un folto numero di registrazioni ambientali e da connversazioni telefoniche, con le quali venivano incastrati rispettivamente Stefano Pesci, Agnello Rossi, Filippo Vitello, la ex coniuge , il primario ed addetto al reparto del Sant’Andrea, ed una particolare cordata sotterranea accomunata da appartenenze peraltro già subodorate in via generale.
Al mellifluo tentativo per “tenermi buono” o per “incastrami per altro via.“ (pro-offerta tardiva di lucroso lavoro dirigenziale al Ministero, in realtà dovuto ex lege, previa sottoposizione a visita medico legale alla Cecchignola (?!) ed accettazione della parziale invalidità, e scusate ma ne rido ancor oggi). risposi con uno sdegnato rifiuto ed anche un pezzo dall’intenzionale sapore letterario giuridico. Solo di recente ho fatto meglio i “conti” : avevo rinunciato così ad un milione di euro c.a. e ad una pensione dal 2018 di importo superiore ai sette milioni di euro mensili. Oggi sono disoccupato e senza stipendio, attendendo ancora i giudizi di merito del TAR LAZIO e del Consglio di Stato , con svariati debiti accumulati, ne sono rimasto e ne resto assai felice. Una scelta di dingnità e rigore dovuta.
https://www.facebook.com/PAOLOMAG/videos/2703047336455901/
POSIZIONARSI PRIMA SU Paoloferrarocdd aggiornato in https://www.ilfilodelmagistrato.it/ ed indi sul links
/grandediscovery1/escono-allo-scoperto-incastrati/index.html sfogliando gli articoli
Novum purgamentum (Nuova mondezza). Bordernights 14 gennaio 2014
La attività orchestrata allo scoperto per distruggere Paolo Ferraro
La macchinazione autoimplode. Analisi trasmissione web radio border nights
I DIAVOLI IN TERRA FANNO LE PENTOLE MA NON I COPERCHI E SONO ANCHE IDIOTI.
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/la-profferta-pelosa-blandita-a-socrate-e-si-conosce-un-uomo-da-modo-in-cui-ride-fedor-dostoevski/index.html
PROVE OFFLINE VIDEO AUDIO REGISTRAZIONI AMBIENTALI, TRA PRESENTI E TELEFONICHE
https://www.ilfilodelmagistrato.it/F/A/indexVIDEAUDIO.html

14.0 La strategia distruttiva o meglio di destabilizzazione socio sessuale ed affettiva con finale esito perseguito distruttivo, riprese il 30 settembre 2013 da un un organizzato tentativo, Una bella morettina si avvicinò partendo da una relazione scritta su alcune vicende e economico patrimoniali concernenti il suo ex, che capii poi non poteva aver scritto lei, e lamentando una situazione pericolosa per lei ed il figlio dovuta al suo ex. La donna lavorava in una impresa chimico farmaceutica del basso Lazio, in un particolare reparto che avrei poi capito adibito “anche” ad attività sperimentali di trattamento, gestite nei giorni straordinari. E la situazione era di pericolo ma non per l’ex, ma per il capo del reparto adibito anche ad attività “sperimentale” Alcune ragazze dipendenti “cavie” venivano “usate” nell’ambito di “obiettivi” ZAO di impresa e i collegamenti con filiale in Svizzera ed altri tracciavano un quadro completo. PROVE DEL PROGETTO MONARCH vivo e vegeto, anzi potenziato sul piano chimico, a sostituzione parziale delle procedure “manuali” di trattamento. Venni difatti solo poi in possesso, nell’aprile 2015, tramite una consegna incauta di registrazioni a me, delle prove certe relative ad un contesto di sperimentazione e trattamento chimico sperimentale gestito nella impresa chimico farmaceutica specializzata nel settore oncologico e ovviamente neurologico. La certeza delle prove nasceva dalla registrazione di una riunione antecendete del luglio 2013 in cui si parlava della attività di sperimentzione. Ambiente collegato come la donna anche per via familiare materna a sfere militari. Ne nacque la denuncia pubblica che stravolse la parte della rete più consapevole. Anche questa operazione continuata sino all’aprile 2015 era fallita, con la prova inoltre acquisita delle attività gestite nello speciale reparto. Il tutto collegato a mondi dei servizi e centri di potere, anche sullacorta del paticolare e significativo curriculum del capo reparto..
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/TRANCE_FORMATION.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/LA_FABBRICA_CHIMICA.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/LE_STRATEGIE_EVERSIVE.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-golpe-scientifico/index.html

13.0 Di nascosto il 15 novembre 2012, mediante una iniziativa attivata quando ancora non era stata emessa neanche la delibera finale di “cacciata” di Paolo Ferraro, veniva messa in campo una procedura per amministrazione di sostegno appoggiata da una istanza della Procura ed apparentemente sottoscritta dal PROCURATORE di Roma, poi seguita dalla adesione dell’ex coniuge, il soggetto utilizzato e visibilmente attivo dal 2008 in poi. La assurda istanza costruita su una incredibile manipolazione e asserzioni astratte che falsificavano sinanche le numerose certificazioni e perizie, nasceva a pochi giorni dal secondo esposto MEMORIA che aveva lanciato anche il sasso nello stagno circa ciò che Paolo Ferraro sapeva dell’utilizzo di TELNET nella Procura Circondariale di Roma. Trasparivano dalla ordinanza un folle livore distruttivo anticipato, prima che potessi leggere l’assurdo atto, da minacce dirette di Stefano Pesci nel dicembre 2012. Il percorso distruttivo rabbiosamente avviato si concludeva a sette mesi di distanza con un rigetto del giudice tutelare. E il mio articolo TRITTICO segnava la vicenda con una analisi impietosa che univa la conclusa vicenda per loro infausta della iniziativa distruttiva “ di. Sostegno”, la gestione parallela del divorzio dalla “nota” agente e la rilettura della loro impostazione distruttiva: “TRITTICO : BANDO ALLE CIANC”I”E, UN GIUDICE CONTENTO ED UN PROFILO ARTIFICIALE INVENTATO O PROGETTATO DA TEMPO
Avevano esagerato disvelandosi per l’ennesima volta con una iniziativa talmente grossolana che stettero poi per alcuni mesi fermi, intontiti dal fallimento, a riflettere su come avviare altre attività distruttivamente finalizzate, A Giovanni Ferrara caduto insieme al Governo che lo aveva posizionato a capo dei Servizi Segreti ciivili, dava il cambio la componente deviata militare. Nel frattempo la nostra informazione pubblica diveniva in progressione più incisiva e ficcante, a partire anche dal mettere a disposizione in banca dati, con esposizione ragionata, tutto il complesso delle vicende sul piano legale ed amministrativo,
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/la-memoria-di-costituzione-e-il-tentativo-di-distruzione-mediante-giudicetutelare/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/grandediscovery1-2-1-il-trittico-e-limpossibile-quadratura-de-il-cerchio/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/ben-oltre-i-magistrati-massoni-e-lo-statuto-della-fratellanza-giuridica/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/lintera-procedura-amministrativa-contro-paolo-ferraro/index.html

12.0 Mentre vari articoli seri inquadravano esattamente fatti prove e contesti, il 2012 si concludeva con laarchitettata dispensa/distruzione professionale di Paolo Ferraro, ma anche con due esposti memorie difensive destinati a restare nel tempo. Nel frattempo moriva di Infarto per cause da accertare Alberto Caperna, che solo qualce giorno prima incontrandomi dinanzi alla porta della segreteria del nuovo Procuratore Capo mi aveva letteralmente confessato di essere “un pò ingenuo” e ammettendo tutto quello che mi era stato fatto invocava il mio rientro nella Procura. Ed era arrivato alla Procura di Roma Giuseppe PIGNATONE. Niente sarebbe cambiato rispetto ai programmi della cordata deviata, di uccisione civile di Paolo Ferraro anzi rafforzati a mio avviso tenendo sotto scacco anche il dott. Pignatone, che nel gennaio 2013 lamentava in una intervista pubblica la morte di Alberto Caperna come un evento che “lo aveva colpito personalmente”. Ma i miei due esposti scoperchiavano tra l’altro le vicende del 1990 collegabili ai fatti di via POMA: Tutto quello che era accaduto aguzzava il mio ingegno e riuscivo ad interpretare e capire ciò che avevo sottovalutato in precedenza. Il mio scontro “istituzionale” si concludeva con la mail in cui sdegnato mi rifiutavo di dimettermi dall magistrtura.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-caso-paolo-ferraro-in-tre-articoli-a-firma-enrica-perrucchietti-luciano-garofoli-e-marco-attard/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/a4-memoria-esposto-al-csm-del-9-ottobre-2012/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/a5-memoria-esposto-finale-al-csm-del-3-novembre-2012/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/la-lettera-di-non-dimissioni-del-13-dicembre-2012/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/via-poma-parte-prima-e-parte-seconda/index.html

12bis.0 LA LETTERA DI “NON DIMISSIONI” del 13 dicembre 2012
https://www.facebook.com/notes/paolo-ferraro/12-bis-la-lettera-finale-di-non-dimissioni-del-13-dicembre-2012/2776477662446201/

11.0 “BASTA UN SOLO MAGISTRATO ONESTO” .
Nella primavera del 2012 subito dopo la pubblicazione del MEMORIALE e dei brogliacci della Cecchignola, falliti i tentativi di destabilizazione socio affettiva, venne tagliata la ruota del camper di Paolo Ferraro, in modo da far capitare un incidente evitato per caso poiché il camper non stava ancora viaggiando ad alta velocità sul raccordo e il crollo della ruota era avvenuto sulla rampa di accesso all’autostrada, poi ad agosto rubato il camper medesimo ed a dicembre 2012 “strappata la toga” con la espulsione/dispensa che attende ancora giustizia dal Consiglio di Stato. REM:
PERUGIA sarà in grado di assolvere il suo compito ?!
https://www.facebook.com/PAOLOMAG/videos/2768156703278297/

10.0 La prima metà del 2012 fu segnata da alcune iniziative atte a destabilizzare psicologicamente Paolo Ferraro ed ad indurlo a lasciare il nuovo rapporto di coppia con Patrizia Stefania Eugenia Foiani. Dapprima una nuova ulteriore honey trap “Ester” la cui funzione, ormai esperto , capii in breve, poi un brano registrato immesso sulla mia segreteria telefonica preso il gestore VODAFONE, nel quale si sentiva la voce in realtà artefatta della mia compagna Patrizia. Seguirono numerose altre piccole attività ed interferenze gestite. Ma tra le attività di destabilizzazione socio affettiva quella di “sessanta secondi svelano più di mille documenti” appare la più densa di significati e quella con maggiore valenza probatoria sul contesto. Per porre in essere tali attività erano stati commessi con CERTEZZA almeno uno o due gravi illeciti penali (!)
https://paoloferraro1.altervista.org/sessanta-secondi-svelano-attentamente-valutati-piu-di-mille-documenti/

9,0. La fine del 2011 venne segnata dal “posizionamento” del Procuratore di Roma Giovanni Ferrara, andato a riposo come magistrato o collocato fuori ruolo, quale SOTTOSEGRETARIO AL MINISTERO EGLI INTERNI con delega ai “SERVIZI CIVILI“ nel governo MONTI.
Per tutto il 2012 si sarebbe susseguita una apparente esponenziale crescita contro informativa, caratterizzata da numerosi convegni e interviste video, che avevano solo lo scopo precipuo di “confinare” la vicenda nell’alveo semi fantasticheggiante della “scoperta del MONARCH”, trattamento militare, ed in un segmento complottistoide variegato e colorato anche di “occultismo” atto ad isolare istituzionalmente Paolo Ferraro. Avrei gestito tale evidente manovra fornendo una informazione densa di prove dirette e con taglio equilibrato storico istituzionale, sempre mirando all’obiettivo finale di un sistema globale informativo atto a coprire di prove l’ordito che svelava una intera cordata deviata istituzionale, scoperchiandola. AL contempo approfondivo proprio il ruolo di copertura e supporto gestito da Giovanni Ferrara e LUIGI CANCRINI non tralasciando i vari segmenti accavallatisi.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-vaso-di-pandora-le-minacce-dellallora-procuratore-di-roma-giovanni-ferrara-il-ruolo-di-luigi-cancrini-un-marzo-2011-da-non-dimenticare/index.html

8.0 Nella primavera del 2011 la cordata deviata romana essenzialmente incistata nel pool reati contro la società e l’economia avviava da più lati per l’ennnesima volta (fallite le due precedenti) la fase di distruzione professionale e di tentata distruzione di immagine del magistrato Paolo Ferraro che aveva nel frattempo depositato MEMORIALE e denuncia alla Procura di Perugia il 7 marzo 2011. Copia del memoriale “fresca di stampa” (come la aveva avuta?!) veniva depositata il 1° giugno dl 2011 dal Procuratore Giovanni Ferrara in commissine el CSM e si invocava la mia sospensione dal servizio. Era urgente delegittimare Paolo Ferraro e tentare di fermarlo.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/MEMORIALE.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/UN_PROFILO_ARTIFICIALE.html
https://wwwnilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-vaso-di-pandora-le-minacce-dellallora-procuratore-di-roma-giovanni-ferrara-il-ruolo-di-luigi-cancrini-un-marzo-2011-da-non-dimenticare/index.html

7.0 La sospensione dal servizio di Paolo Ferraro,, correva contro il tempo del mio lavoro di analisi in funzione di una artificiale dispensa finale, mentre la sola stampa non generalista dava un diffuso allarme nella rete. Essa venne “ottenuta” nel giugno 2011 con un vero e proprio trucco condiviso da alcuni aggiunti della Procura di Roma, che vennero a recitare una litania concordata, con la sola eccezione di Pietro Saviotti che non partecipava alla trappola ennesima condivisa, e di Alberto Caperna che neanche venne il 31 maggio del 2011. L’uno e l’altro sarebbero morti per infarto da cause da accertare rispettivamente il 5 gennaio 2012 ed il 13 ottobre del 2012. Tonino Cantelmi perito del CSM manipolava i test somministratimi strppadone la metà.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/la-udienza-al-csm-con-la-convocazione-degli-aggiunti-per-la-sospensione-cautelare/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/audio-registrazioni-falsi-e-manipolazioni-in-diretta-di-tonino-cantelmi-consulente-del-rotary-club-nominato-dal-csm/index.html

6.0 Il vero e proprio sequestro di persona organizzato, e perpetrato in TOTALE assenza di qualsiasi presupposto sostanziale e formale e di qualsiasi provvedimento legale dovuto secondo la procedura normativa, aveva necessariamente fatto uscire allo scoperto i vari organizzatori e partecipanti, Paolo Ferraro accucciato ferito e fattosi “giunco” al vento, tornato al lavoro e resistendo al trattamento subito, e a due iniziative costruite a tavolino dalla Procura deviata per eliminarlo tramite il CSM, ma integralmente fallite venendo archiviate le due procedure artatamente avviate, avrebbe ricostruito molto tra l’agosto del 2010 e il febbraio 2011, e deciso di denunciare la integrale macchinazione che svelava un vero e proprio assetto criminale e di cordata coperta all’interno della magistratura romana, aldilà di quello che di tutta evidenza era stato scoperto intorno alla setta militare della Cecchignola.
Il 7 marzo del 2011 Paolo Ferraro depositava a Perugia la esatta e millimetrica ricostruzione del tutto, mentre nel dicembre 2010 chi aveva partecipato tenendo in ricovero contro la sua volontà Paolo Ferraro e trattandolo con medicinali idonei a fargli perdere la memoria del tutto, aveva infine ammesso quando erano entrati in gioco due avocati arruolati da Paolo Ferraro, che l’intero ordito era posto in essere da persone “pericolosissime”. La intera gestione da parte di psichiatri arruolati con stretti rapporti coi servizi militari in particolare, si fondava sulla creazione artificiale di un profilo patologico ma erano crollati svelando varie cose di rilievo anche generale.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/UN_PROFILO_ARTIFICIALE.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/LA_MANIPOLAZIONE_DELIROIDEE.html https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/MEMORIALE.html

5.0 Nel maggio 2009 scattava la nuova trappola criminale preparata dalla cortdata deviata romana contro Paolo Ferraro,, che tramite le registrazioni della Cecchignola aveva iniziato a ricostruire percorsi, vicende ed attività coperte: un sequestro di persona organizzato conclusivamente il 23 maggio 2009 ma a lungo preparato. Paolo Ferraro andava fermato ad ogni costo e stava scoprendo troppo: anche il ruolo della cordata deviata veniva lentamente emergendo.
Alla fase esecutiva del sequestro di persona architettato secondo protocolo psichiatrico da LUIGI CANCRINI, che poi sarebbe emerso come presente nel’ombra sin dagli anni novanta e come “gestore” del fratello avvocato di Paolo Ferraro, Marco, partecipavano in veste di supervisore coperto Luigi CAncrini ancor più coperto ed in “attesa” Stefano Ferracuti, Giovanni Ferrara, Agnello Rossi, Sfefano Pesci in veste di mandanti, parte degli alcuni parenti circonvenuti da CAncrini (Marco Ferraro da lungo tempo, e Simonetta Ferraro) ovvero colei che messa sotto a Paolo Ferraro dalla metà degli anni 90 partecipò organizzativamente alla trappola, più direttamente coinvolta nei rapporti con Stefano Pesci. Giovanni Ferrara Procuratore di Roma sopraintendeva in buona parte in contatto diretto con colei che avrebbe cogestito concretamente le fasi successive, e che dopo aver annaspato perchè scoperchiata nel giugno luglio 2006 ora poteva gestire un nuovo ruolo attivo.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/grandediscovery0-la-organizzazione-del-sequestro-di-persona-del-23-maggio-2009-ed-una-ricostruzione-omnia-del-caso-paolo-ferraro/index.html

4.0 Nel novembre 2008 dopo aver raccolto una infinità di indizi, e la richiesta di aiuto del figlio minorenne E. della Sabrina, Paolo Ferraro decide di intercettare l’ambiente della casa nella Cecchignola, quartiere civil militare, dove era andato a vivere con la donna. Scopre l’impensabile: una setta a basamento fatto di militari ed a copertura anche “satanista”, tecniche di manipolazione mentale e trattamento della Sabrina, partecipazione di minori e minore ROM, ma allontanandosi immediatamente dall’ambiente pericoloso, avendo in mano le prove che un gruppo aveva agito anche nell’ambito di una vera e propria missione militare, ed intuendo la intera macchinazione sporge denuncia alla locale Procura di Roma. Un errore ?! NO un atto dovuto. L’errore fu quello di idalogare con Stefano Pesci e di informarlo insieme ad Agnello Rossi , ingenuamente, e di non sospettare che Giovanni Ferrara fosse in combutta. Il euolo concreto di Roberto Amorosi si sarebbe diradato dalle nebbie solo ad analisi più avanzate e quelo di Luca PAlamara, premiat con la ascesa alla ANM sarebe riemerso dopo le note indagini di Perugia tra 2018 e 2019.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/Brogliacci.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/
https://www.evernote.com/shard/s207/client/snv?noteGuid=5e23c80e-b9a2-4e57-a91e-e77faa00fa8e&noteKey=8fdb42da779ee8b922073db7d68dba45&sn=https%3A%2F%2Fwww.evernote.com%2Fshard%2Fs207%2Fsh%2F5e23c80e-b9a2-4e57-a91e-e77faa00fa8e%2F8fdb42da779ee8b922073db7d68dba45&title=Paolo%2BFerraro%2Bmagistrato.%2BSCHEDA%2BSITI%2BCANALI%2BDVD.%2BSTORIA%2BVICENDA%2BA%2BMONTE%2BED%2BA%2BVALLE%252C%2BPROGETTO.

3.0 La trappola architettata con contributo di strutture di supporto esterno”militare alla cordata deviata dei magistrati della procura romana, scatta operarivamente nel giugno 2007 attraverso la “fidanzatina” innamorata ella Cecchignola. Paolo Ferraro rimase accorto raccogliendo veri “indizi zero” ma non si sottrae alla Sabrina della Cechignola, per meri sospetti senza concreto supporto o riscontro. Inizia un periodo breve di coppia apparentemente normale, mentre tutti tacciono in silenzio, in attesa che si verifichino le condizioni necessarie a far esplodere l’agguato. Queste si realizzeranno quando inizia la convivenza con la Sabrina della Cecchignola nella casa all’interno del complesso civil militare della Cecchignola.
Allora Roberto Amorosi era passato al “moitoraggio” della frequentazione.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/Una_storia_vera_in_ogni_minimo_particolare.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/ritrovando-notizie-preziose-sulla-indagine-fiori-nel-fango-riprendendo-i-post-1-12-2-12-3-12-4-12-e-5-12-grandediscovery/index.html

2.0 La scoperta del giugno luglio 2006 aveva reso inerme tutta la strategia costruita dalla seconda metà degli anni novanta nel più assordante silenzio dalla cordata deviata romana, Giuseppe Cascini (artefice lontano) e Stefano Pesci (più a diretto contatto con Paolo Ferraro). La più complessa strategia prevedeva il ruolo di “traghettatore” e ponte dell’apparente insospettabile Roberto Amorosi, e la supervisione e tramite di Luca Palamara, che comparirà per monitorare. A Paolo Ferraro viene in modo palesemente pilotato letteralmente “fatta conoscere” la Sarina della Cecchignola, in una festa cui viene condotto dall’Amorosi il 2 novembre del 2006, dopo uno strategico avvicinamento a Paolo Ferraro essendo comparso Roberto Amorosi venuto da Bruxelles nel luglio 2006 nello sperduto camping dove Paolo Ferraro col suo camper smaltiva da solo lo scampato pericolo grazie alla sua iniziativa di accertamento avviata con ausilio di investigatori privati.
E’ solo nel giugno 2007 che Paolo Ferraro si decise a frequentare la donna della Cecchignola, nuovamente messagli sotto da Roberto Amorosi affiancato da un professore di francese già giornalista del “Popolo”. Paolo Ferraro era ovviamente attento ma non in grado di sospettare il popò di macchinazione che si celava dietro alle iniziative a lui destinate.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/un-bel-guazzabuglio-interamente-districato-questa-e-la-trama-di-un-film-peccato-che-e-tutto-al-millimetro-vero-le-sintesi-dal-1992-al-2014/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/ritrovando-notizie-preziose-sulla-indagine-fiori-nel-fango-riprendendo-i-post-1-12-2-12-3-12-4-12-e-5-12-grandediscovery/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/il-venusiano-vesuviano-e-tutti-gli-altri-news-da-paolo-ferraro/index.html

1.0 GLI Albori degli Albori. Nell’agosto 1990 qualcosa a VIA POMA va storto con riflessi sulla cordata deviata appena calata a Roma, che avrà una battuta di arresto. Ma destabilizzato nel 1992 il di lui rapporto matrimoniale storico, nel novembre 1995 dopo due infiltrazioni “honey” viene infine messa sotto a Paolo Ferraro colei che si rivelerà strumento fondamentale di supporto a tutte le attività distruttive scatenate poi in particolare dal 2009 in poi. Ma nel 2006 Paolo Ferraro aveva ormai capito la altrui ultima missione impersonificata, per aver troppo presto “visto buttare la maschera”, e cautelandosi bene con attività di supporto investigativo privato, aveva allora rimischiato tutto il mazzo. Ci metterranno poco per avviare un nuovo marchingegno, stavolta. puntando su una atout impensabile.
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/via-poma-parte-prima-e-parte-seconda/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/P/dal-1990-la-calata-a-roma-e-via-poma/index.html
https://www.ilfilodelmagistrato.it/B/GD/TRUMAN-SHOW/index.html

Patrizia Foiani Marco Attard Susanna Zanetti

__

《 SATANA GENDER PEDOFILIA BOLLETTINO DI GUERRA del 11/03/2020 – ITALIA ALATA

https://italiaalata.wordpress.com/2020/03/11/satana-gender-pedofilia-bollettino-di-guerra-del-11-03-2020/

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close