LESA La Legge, E mo?   #I_dieci_comandamenti Esodo 20:1-17; 

LESA La Legge, E mo?

Economia lesson

Se voglio abbuffare di ciliegie al suo tempo
A. Vado e spendo
B. Pianto, innaffio, mi ABBUFFO.

RESPONSABILITÀ GENITORIALE DEL GARANTE IN VERITÀ È GIUSTIZIA?

#PATERNALITÀ DEL TROVATO DI CARATTERE per CIÒ CHE SERVE.

#incapacità¿¡

#ITALIA_ALATA_GIUSTIZIA NOTE.

Gesù è meglio de Pelé.. .

#ITALIA_ALATA_TUTELA DELL L L

#ITALIA_ALATA_LIBERTÀ VS

Articolo n.165
Obblighi del condannato

#m
SICCOME LA LEGGE È CONFORME A CHI DA ESSA NE TRAE PROFITTO PIUTTOSTO CHE BENE E EQUILIBRIO
PER CERTI VERSI È OPPORTUNO FARE CONFRONTI TRA GLI STATUTI E LE COSTITUZIONI
AL MOMENTO SUGGERISCO UN APPROPRIATO RENDICONTO ALLA PROPRIETÀ DI SPIRITO SANTO
CHE SE OPPORTUNAMENTE INDIRIZZATA GENERA MIGLIORI CONDIZIONI IN TERMINI DI UTILIZZO
BREVETTI E MARCHI
CONDIZIONE ACAB E BUROCRATICA BUROCRAZIA
#COOL
#ITALIA_ALATA_BREVETTO E LAVORO SOCIALE A KMO CON INDUSTRIE SPARSE A MO DI SPREAD
#ITALIA_ALATA_LAVORO E
#ITALIA_ALATA_CASA CURA DEL GIARDINO PROPRIO
^^
VS
incapacità
sostantivo

incapacità f inv

1. mancanza di capacità, di competenza
– l’incapacità dell’uomo di fare a meno delle automobili e dei computer

2. (diritto) condizione di chi non è in grado di compiere atti di rilievo per la legge, e che per questo ha bisogno d’aiuto da parte di un terzo

sillabazione
in | ca | pa | ci | tà

pronuncia

(IPA): /iŋkapaʧi’ta/

etimologia

dal tardo latino incapacitātem, accusativo di incapacĭtas composto da in e capacitas cioè “capacità”; significa quindi “mancanza di capacità”

sinonimi
– inadeguatezza, insufficienza, inettitudine, inabilità, inesperienza, ignoranza, inidoneità

– incompetenza, imperizia

contrari
– capacità, attitudine, abilità, idoneità

*

#ITALIA_ALATA_COSTITUzIone

#ITALIA_ALATA_accettazione

#ITALIA_ALATA_vaticano E

#ITALIA_ALATA_OCCUPAZIONE DEI CARI STAFFA E TTA

#N4 = 4 0RE

Art. 4.

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo

le proprie possibilita` e la propria scelta, una attivita` o una funzione che concorra al progresso

materiale o spirituale della societa`.

Art. 5.

La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e

promuove le autonomie locali; attua nei servizi

che dipendono dallo Stato il piu` ampio decentra-

mento amministrativo [118]; adegua i princı`pi ed

i metodi della sua legislazione alle esigenze del-

l’autonomia e del decentramento [114 e segg., IX].

*

#I_dieci_comandamenti Esodo 20:1-17;

De 5:2-22 (Mt 5:17-48; 22:35-40; Ro 13:8-10) Gv 1:17

Luca 19:45-47;
45 Poi, entrato nel tempio, cominciò a scacciare i venditori, 46 dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà una casa di preghiera”, ma voi ne avete fatto un covo di ladri».
47 Ogni giorno insegnava
Esodo 20:1-17;

L’esordio dei I 10 COME INCOMBENTI?
1 Allora Dio pronunciò tutte queste parole:
[ 1. ] 2 «Io sono il SIGNORE, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla casa di schiavitù.
#DENUNCIA_QUERELA
3 Non avere altri dèi oltre a me.
#SECONDO_COMANDAMENTO
[ 2. ] 4 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l’iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, 6 e uso bontà, fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti.
[ #n3. ] 7 Non pronunciare il nome del SIGNORE, Dio tuo, invano; perché il SIGNORE non riterrà innocente chi pronuncia il suo nome invano.
[ #4. ] 8 Ricòrdati del giorno del riposo per santificarlo. 9 Lavora sei giorni e fa’ tutto il tuo lavoro, 10 ma il settimo è giorno di riposo, consacrato al SIGNORE Dio tuo; non fare in esso nessun lavoro ordinario, né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo servo, né la tua serva, né il tuo bestiame, né lo straniero che abita nella tua città; 11 poiché in sei giorni il SIGNORE fece i cieli, la terra, il mare e tutto ciò che è in essi, e si riposò il settimo giorno; perciò il SIGNORE ha benedetto il giorno del riposo e lo ha santificato.
[ 5. ] 12 Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il SIGNORE, il tuo Dio, ti dà.
[ #n6. ] 13 Non uccidere.
[ 7. ] 14 Non commettere adulterio.
[ #n8. ] 15 Non rubare.
[ 9. ] 16 Non attestare il falso contro il tuo prossimo.
[ 10. ] 17 Non concupire la casa del tuo prossimo; non desiderare la moglie del tuo prossimo, né il suo servo, né la sua serva, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna del tuo prossimo».
18 Or tutto il popolo udiva i tuoni, il suono della tromba e vedeva i lampi e il monte fumante. A tal vista, tremava e stava lontano.

*

#CODICE_PENALE

Articolo n.165

Obblighi del condannato .

1. La sospensione condizionale della pena può essere subordinata

lesa dalla condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di un
pubblico servizio, ovvero, nel caso di cui all’articolo 319-ter, in favore dell’amministrazione della
giustizia,

*

#ITALIA_ALATA_CIA
#ITALIA_ALATA_NOTE #FBNOTE
#DEPISTAGGI E ABUSI
#ITALIA_ALATA_PROPRIETÀ E PRIVACY
ANCORA #ITALIA_ALATA_MARKETING #DATABASE #DATI_SENSIBILI #CC #BANCHENOTE
Articolo n.31
Condanna per delitti commessi con abuso di un pubblico ufficio o di una professione o di
un’arte. Interdizione.
1. Ogni condanna per delitti commessi con l’abuso dei poteri, o con la violazione dei doveri inerenti
a una pubblica funzione, o ad un pubblico servizio, o a taluno degli uffici indicati nel numero 3
dell’articolo 28, ovvero con l’abuso di una professione, arte, industria, o di un commercio o
mestiere, o con la violazione dei doveri a essi inerenti, importa l’interdizione temporanea dai
pubblici uffici o dalla professione, arte, industria, o dal commercio o mestiere .
#GIUDICIUNCAZZO #BOICOTTANOTE
#ITALIA_ALATA_MONETA
#ITALIA_ALATA_TRADIMENTO
#ITALIA_ALATA_VALORE
#ITALIA_ALATA_ELEZIONI
#ITALIA_ALATA_TSO
#ITALIA_ALATA_GENDER
#giacalone_vendola
Articolo n.32
Interdizione legale.
1. Il condannato all’ergastolo è in stato d’interdizione legale .
2. La condanna all’ergastolo importa anche la decadenza dalla responsabilità genitoriale .
3. Il condannato alla reclusione per un tempo non inferiore a cinque anni è, durante la pena, in stato
d’interdizione legale; la condanna produce altresì, durante la pena, la sospensione dall’esercizio
della responsabilità genitoriale , salvo che il giudice disponga altrimenti .
4. Alla interdizione legale si applicano, per ciò che concerne la disponibilità e l’amministrazione dei
beni, nonché la rappresentanza negli atti ad esse relativi, le norme della legge civile sulla
interdizione giudiziale .
*
Articolo n.32 bis
Interdizione temporanea dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese .
1. L’interdizione dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese priva il condannato
della capacità di esercitare, durante l’interdizione, l’ufficio di amministratore , sindaco , liquidatore ,
direttore generale e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari , nonché ogni
altro ufficio con potere di rappresentanza della persona giuridica o dell’imprenditore .
2. Essa consegue ad ogni condanna alla reclusione non inferiore a sei mesi per delitti commessi con
abuso dei poteri o violazione dei doveri inerenti all’ufficio .
#ITALIA_ALATA_invasione
#ITALIA_ALATA_vaticano &
#carabinieriNote
Articolo n.32 ter
#Incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione .
1. L’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione importa il divieto di concludere
contratti con la pubblica amministrazione, salvo che per ottenere le prestazioni di un pubblico
servizio .
2. Essa non può avere durata inferiore ad un anno né superiore a cinque anni .
Articolo n.32 quater
Casi nei quali alla condanna consegue l’incapacità di contrattare con la pubblica
amministrazione .
1. Ogni condanna per i delitti previsti dagli articoli 316-bis, 316-ter, 317, 318, 319, 319-bis, 319-
quater, 320, 321, 322, 322-bis, 353, 355, 356, 416, 416-bis, 437, 452-bis, 452-quater, 452-sexies,
452-septies, 501, 501-bis, 640, numero 1 del secondo comma, 640-bis, 644, nonché dall’articolo
260 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni, commessi in danno o
in vantaggio di un’attività imprenditoriale o comunque in relazione ad essa importa l’incapacità di
contrattare con la pubblica amministrazione .
#ALTO_TRADIMENTO
#DEBITO_ODIOSO
Articolo n.32 quinquies
Casi nei quali alla condanna consegue l’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego .
1. Salvo quanto previsto dagli articoli 29 e 31, la condanna alla reclusione per un tempo non
inferiore a due anni per i delitti di cui agli articoli 314, primo comma, 317, 318, 319, 319-ter, 319-
quater primo comma , e 320 importa altresì l’estinzione del rapporto di lavoro o di impiego nei
confronti del dipendente di amministrazioni od enti pubblici ovvero di enti a prevalente
partecipazione pubblica .
Articolo #n33
Condanna per delitto colposo.
1. Le disposizioni dell’articolo 29 e del secondo capoverso dell’articolo 32 non si applicano nel caso
di condanna per delitto colposo .
2. Le disposizioni dell’articolo 31 non si applicano nel caso di condanna per delitto colposo, se la
pena inflitta è inferiore a tre anni di reclusione, o se è inflitta soltanto una pena pecuniaria.
#ITALIA_ALATA_AURITI #CESSIONENOTE
#ITALIA_ALATA_PERSECUZIONI
#ITALIA_ALATA_PROSTITUZIONE E GENDER SATANISMO SINISTRO FIN TROPPO.
Articolo n.34
#DecaDEnza dalla responsabilità genitoriale e sospensione dall’esercizio di essa .
1. La legge determina i casi nei quali la condanna importa la decadenza dalla responsabilità
genitoriale .
2. La condanna per delitti commessi con abuso della responsabilità genitoriale importa la
sospensione dall’esercizio di essa per un periodo di tempo pari al doppio della pena inflitta .
3. La decadenza dalla responsabilità genitoriale importa anche la privazione di ogni diritto che al
genitore spetti sui beni del figlio in forza della responsabilità genitoriale di cui al titolo IX del libro I
del codice civile.
4. La sospensione dall’esercizio della responsabilità genitoriale importa anche l’incapacità di
esercitare, durante la sospensione, qualsiasi diritto che al genitore spetti sui beni del figlio, in base
alle norme del titolo IX del libro I del codice civile .
5. Nelle ipotesi previste dai commi precedenti, quando sia concessa la sospensione condizionale
della pena , gli atti del procedimento vengono trasmessi al tribunale dei minorenni, che assume i
provvedimenti più opportuni nell’interesse dei minori .
NUmERO DI ASTENUTI ALLE ELEZIONI
VS #ITALIA_ALATA_MEDIA E SPONSOR DI STELLINE POI LITICA CA
Articolo n.35
Sospensione dall’esercizio di una professione o di un’arte .
1. La sospensione dall’esercizio di una professione o di un’arte priva il condannato della capacità di
esercitare, durante la sospensione, una professione, arte, industria, o un commercio o mestiere, per i
quali è richiesto uno speciale permesso o una speciale abilitazione, autorizzazione o licenza
dell’Autorità.
2. La sospensione dall’esercizio di una professione o di un’arte non può avere una durata inferiore a
tre mesi né superiore a tre anni .
3. Essa consegue a ogni condanna per contravvenzione, che sia commessa con abuso della
professione, arte, industria, o del commercio o mestiere , ovvero con violazione dei doveri ad essi
inerenti, quando la pena inflitta non è inferiore a un anno d’arresto.
Articolo n.35 bis
Sospensione dall’esercizio degli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese .
1. La sospensione dall’esercizio degli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese priva il
condannato della capacità di esercitare, durante la sospensione, l’ufficio di amministratore ,
sindaco , liquidatore , direttore generale e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili
societari , nonché ogni altro ufficio con potere di rappresentanza della persona giuridica o
dell’imprenditore .
2. Essa non può avere una durata inferiore a quindici giorni né superiore a due anni e consegue ad
ogni condanna all’arresto per contravvenzioni commesse con abuso dei poteri o violazione dei
doveri inerenti all’ufficio.
Articolo n.36
Pubblicazione della sentenza penale di condanna.
1. La sentenza di condanna all’ergastolo è pubblicata mediante affissione nel comune ove è stata
11
*
Articolo n.165
Obblighi del condannato .
1. La sospensione condizionale della pena può essere subordinata all’adempimento dell’obbligo
delle restituzioni, al pagamento della somma liquidata a titolo di risarcimento del danno o
provvisoriamente assegnata sull’ammontare di esso e alla pubblicazione della sentenza a titolo di
riparazione del danno ; può altresì essere subordinata, salvo che la legge disponga altrimenti,
all’eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato, ovvero, se il condannato non si
oppone, alla prestazione di attività non retribuita a favore della collettività per un tempo
determinato comunque non superiore alla durata della pena sospesa , secondo le modalità indicate
dal giudice nella sentenza di condanna .
2. La sospensione condizionale della pena, quando è concessa a persona che ne ha già usufruito ,
deve essere subordinata all’adempimento di uno degli obblighi previsti nel comma precedente .
3. La disposizione del secondo comma non si applica qualora la sospensione condizionale della
pena sia stata concessa ai sensi del quarto comma dell’articolo 163 .
4. Nei casi di condanna per i reati previsti dagli articoli 314, 317, 318, 319, 319-ter, 319-quater, 320
e 322-bis, la sospensione condizionale della pena è comunque subordinata al pagamento di una
somma equivalente al profitto del reato ovvero all’ammontare di quanto indebitamente percepito dal
pubblico ufficiale o dall’incaricato di un pubblico servizio, a titolo di riparazione pecunaria in
favore dell’amministrazione lesa dalla condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di un
pubblico servizio, ovvero, nel caso di cui all’articolo 319-ter, in favore dell’amministrazione della
giustizia, fermo restando il diritto all’ulteriore eventuale risarcimento del danno .
5. Il giudice nella sentenza stabilisce il termine entro il quale gli obblighi devono essere adempiuti .

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close